Smacchiatore

Categoria: Archivio Igiene
Tag:
Condividi:

Lo smacchiatore nel bucato

Lo smacchiatore è un prodotto alleato del nostro bucato. Tutte le casalinghe o, per essere più generici, tutti coloro che ogni giorno sono alle prese con i capi di abbigliamento e la biancheria per la casa, che riportano macchie insistenti, sanno quanto un buon smacchiatore per tessuti possa diventare un prezioso amico, senza il quale è sempre meglio non rimanere mai.

Una macchia dai tessuti può andare via semplicemente con il lavaggio in lavatrice, ma non sempre è così: soprattutto con macchie legate al cibo, ma anche ad altri componenti grasse (come olio, anche quello dei motori, o il grasso della catena di una moto), possono danneggiare profondamente i nostri tessuti. E possono essere un osso duro, contro il quale combattere ferocemente. Intervenire troppo tardi potrebbe essere un grave errore: meglio preoccuparsi per tempo di smacchiare un capo o un pezzo di biancheria per la casa, perché prima si fa, più facile diventa dire addio a quella odiosa macchia che pervade i nostri tessuti.

Lo smacchiatore può essere applicato prima del lavaggio in lavatrice o di un lavaggio a mano, ma alcuni tipi di smacchiatore possono anche essere inseriti all’interno del ciclo di lavaggio della nostra lavatrice, diventano così preziosi alleati del normale detersivo, liquido o in polvere, che siamo soliti utilizzare: solitamente si usa come pretrattante, prima di mettere a mollo i nostri capi. In questo modo potremo agire direttamente sulla macchia, sicuri che gli agenti smacchiatori agiranno proprio dove si trova quel brutto alone di sporco e di grasso che vogliamo dimenticare nel più breve tempo possibile.

Dovrebbe diventare una consuetudine quella di utilizzare uno smacchiatore, soprattutto per i capi che usiamo più spesso e in circostanze più “pericolose”, come gli abiti da lavoro o quelli da cucina, che sono quelli che, alla fine, sporchiamo di più e con macchie più difficili da mandar via!

Quando usare lo smacchiatore

Lo smacchiatore per il bucato va utilizzato quando riscontriamo su un capo, sia esso di abbigliamento o per la casa, una macchia più preoccupante delle altre: una tovaglia sulla quale è caduto un po’ di vino, un cuscino che è stato macchiato da un pennarello che inavvertitamente è stato lasciato aperto sul divano, una tuta da lavoro con delle belle chiazze di olio di motore o altro. Sono moltissime le occasioni nelle quali possiamo sporcarci e anche in maniera disastrosa: in questi casi l’importante è intervenire subito, appena si verifica la macchia, perché è più facile mandarla via.

Una macchia all’inizio non è ancora penetrata nella fibra e quindi potremo salvare il nostro capo. Se invece si aspetta un po’ di tempo, rischiamo che lo sporco penetri nel tessuto e se questa macchia è stata fatta con prodotti nocivi per la nostra fibra, allora potremo dire addio al nostro capo. Sono moltissimi i casi nei quali le macchie diventano dei danni irreparabili, contro i quali non c’è più niente da fare: meglio, dunque, sbarazzarci dell’alone immediatamente, utilizzando subito uno smacchiatore. Dopo aver smacchiato il capo dovremo anche ricordarci di lavarlo immediatamente, a mano o in lavatrice (con acqua non troppo calda!), avendo premura di stenderlo all’ombra, non al sole.

Lo smacchiatore va utilizzato ogni volta che trovate una macchia che non vi convince sui vostri capi: se si tratta di macchie semplici, che non destano preoccupazioni, si può lavare il capo direttamente in lavatrice, ma per macchie oleose, più profonde o più allargate, che possono destare perplessità, meglio optare sempre per l’utilizzo di uno smacchiatore, per essere sicuri di non dover fare un lavaggio doppio, dopo aver scoperto, a ciclo finito, che la lavatrice non ha mandato via le nostre macchie. Per quanto riguarda, invece, i tessuti, controllate sempre le istruzioni riportate sul prodotto, per verificare se è adatto al capo che andrete a trattare.

Come usare lo smacchiatore

Lo smacchiatore, come abbiamo suggerito in precedenza, andrebbe utilizzato non appena si verifica la macchia: quando è fresca avrete più possibilità di rimuoverla con il minimo dello sforzo e, soprattutto, avrete maggiori probabilità di salvare il capo. Altrimenti potrete incorrere nel problema di avere un capo macchiato e rovinato irrimediabilmente.

Lo smacchiatore va utilizzato prima del lavaggio a mano o in lavatrice: si prende il nostro capo e si passa il prodotto sulla macchia (quelli roll on, tipo i deodoranti per intenderci, sono i migliori secondo me, perché consentono di stendere il detergente in maniera decisamente più efficace e veloce, senza troppe perdite di tempo). Evitate di sfregare troppo il capo, potreste rovinarlo ancora di più, soprattutto se stiamo lavorando su dei tessuti delicati o colorati: meglio tamponare delicatamente sulla zona macchiata. Sarebbe meglio porre un panno assorbente o dell’ovatta sotto la macchia, quando si procede all’operazione, per fare in modo che i residui non macchino un’altra parte del vostro capo.

Non usate troppo smacchiatore, altrimenti otterrete l’effetto opposto, ritrovandovi dei fastidiosi aloni, che sarà davvero difficile mandare via. Se proprio la macchia non va via, provate a metterla a bagno per qualche tempo, magari con un po’ di detergente per il bucato a mano, per permettere al tessuto di ammorbidirsi un po’ e permettere a voi di lavorare sulla macchia con più facilità. Andata via la macchia, lavate il capo e stendetelo per farlo asciugare, non al sole, ma all’ombra ed è meglio evitare anche l’asciugatrice. Meglio un’asciugatura lenta e naturale, non a contatto con i raggi del sole, per ottenere un risultato assolutamente perfetto. Una volta asciugato, controllare perfettamente il capo prima di stirarlo, per verificare se tutte le macchie sono sparite per sempre, poi procedere con la stiratura: e il capo sarà di nuovo pronto per essere indossato, con la macchia e gli aloni che saranno ormai un lontano ricordo!

Smacchiatori fatti in casa

Se non volete utilizzare i classici smacchiatori che ci sono in commercio, esistono moltissimi altri prodotti più naturali, molti dei quali sono sempre presenti nelle nostre abitazioni, che possono essere utilizzati come smacchiatori: per ogni macchia dovrete scegliere lo smacchiatore fai da te o fatto in casa più adatto, per evitare di usare mille prodotti e scoprire che solamente l’ultimo utilizzato era quello che faceva al caso vostro.

Ecco allora una serie di smacchiatori fatti in casa che potete usare in diverse occasioni:

  • l’aceto di vino è perfetto per la lana e per la seta, meglio se diluito in un bel po’ di acqua, per rendere più brillanti i nostri capi;
  • l’acetone, quello che solitamente usiamo per togliere il colore alle nostre unghie, è perfetto per tutte le macchie derivate dallo smalto, ma anche dalla vernice e dalla lacca, ma può danneggiare alcuni tessuti.
  • l’acqua ossigenata è meglio utilizzarla sui capi bianchi, evitando i colorati e i sintetici;
  • l’acquaragia è utile contro la vernice, ma è molto pericolosa: meglio lasciarla stare;
  • l’alcol può togliere, con facilità, le macchie di inchiostro, ma va usato con delicatezza e non su tutti i capi: ovviamente va diluito in acqua;
  • il burro, vi sembrerà strano, è un ottimo smacchiatore, che toglie le macchie più difficili, soprattutto se grasse: lasciare agire per un po’ dopo averlo spalmato sui capi e poi tamponare;
  • la candeggina è molto utile, ma con i colorati è un disastro: ma adesso esistono anche quelle gentili;
  • il latte può smacchiare alla perfezione i tessuti delicati e anche la pelle. Il sale da cucina, quello fino, va bene per le macchie di vino ma anche per quelle di cioccolato;
  • il sapone da bucato, se asciutto, può essere molto utile per togliere alcuni tipi di macchia, perfetto per il cotone;
  • il succo di limone, essendo un acido, smacchia molto bene: da usare con la lana e la seta;
  • il talco è invece perfetto per tutte quelle macchie di unto che potremmo trovare sui nostri capi di abbigliamento, come le macchie di olio, le più brutte e le più difficili.

Dove acquistare

Passiamo ora ai punti vendita che vendono gli smacchiatori: scopriamo insieme quei negozi che ci permettono di acquistare e di portarci a casa questi strumenti, siano essi quelli fatti in casa oppure quelli pensati appositamente per questa funzione, per essere certi di andare a colpo sicuro quando avremo bisogno di acquistare qualcosa per togliere una macchia.

I supermercati, in questo, vengono in nostro soccorso: nel reparto dedicato ai detersivi per il bucato, potrete trovare moltissimi prodotti smacchiatori, perfetti per ogni occasione e ogni macchia. L’offerta è molto vasta e potrete trovare i prodotti delle migliori marche, anche se trovare qui consigli sarà un po’ impossibile. Anche il mercato può essere un luogo dove acquistare, a prezzi magari un po’ più bassi, dei prodotti che svolgono la funzione di smacchiatori: magari non saranno quelli di marca, creati da famose e accreditate aziende, ma possono comunque essere degli ottimi strumenti, dei preziosi alleati per tutto il nostro bucato. Ci sono moltissime bancarelle, anche nei mercatini più piccoli, che ci propongono i prodotti per la cura della nostra casa, tra gli altri oggetti che vendono: qui potrete trovare con facilità anche gli smacchiatori che state cercando. Ovviamente parliamo di prodotti generici, per quelli più specifici il negozio è quello che fa per voi. Esistono ancora in molte città negozi come le drogherie di un tempo, che conservano alcuni prodotti che i grandi supermercati non tengono più: prodotti che le massaie di un tempo utilizzavano con successo, ma che non fanno parte del mercato dei supermercati. In questi negozi potrete scoprire delle vere e proprie chicche. Qui verrete consigliati alla perfezione, per trovare il prodotto giusto per le vostre esigenze.

Per le macchie più difficili da togliere, quelle magari causate da materiali utilizzati per il lavoro, come vernici, oli particolari e smalti, vi consigliamo di recarvi in un negozio specializzato, dove potrete acquistare il prodotto più adatto alla macchia che state per affrontare: non tutte le macchie sono uguali e alcune sono più particolari di altre ed hanno bisogno di prodotti pensati ad hoc per l’occasione.

Marche

Ed eccoci qui a parlare dei migliori smacchiatori, prodotti industrialmente, che oggi abbiamo sul mercato: solitamente a produrli sono gli stessi brand che si occupano anche della produzione e commercializzazione di detersivi per il bucato ed ammorbidenti. La ricerca e l’esperienza nel campo sono i medesimi, quindi non dobbiamo stupirci se un’azienda ci propone il suo detersivo per il bucato in lavatrice o a mano, insieme ad un altro prodotto denominato come smacchiatore. In questi casi l’esperienza e la qualità contano molto, se non vogliamo ritrovarci con capi completamente rovinati, che non possiamo far altro che buttare nel bidone!

Dash: il marchio è diventato celebre in tutto il mondo per i suoi detersivi per il bucato, ma da qualche tempo ci offre anche il suo nuovo smacchiatore, un nuovo prodotto che va ad unirsi a quelli che l’azienda ci propone per la cura e la pulizia del bucato di ogni giorno. Un’azienda famosa, la cui qualità è fuori discussione, per ogni prodotto proposto.

Ace: il marchio della Procter & Gamble ci propone da sempre i suoi detergenti. In particolare, di grande interesse è la Candeggina, nella sua versione classica, che può essere un po’ più aggressiva con i capi e quindi non adatta a tutti i tessuti, è quella più delicata o Gentile, ideale per i capi colorati e per quelli realizzati con tessuti un po’ più particolari, da trattare con cura e, appunto, gentilezza.

Napisan: la Napisan ci propone da tempo i suoi smacchiatori, che non solo tolgono le macchie, ma igienizzano anche i capi che andiamo a lavare. Va da sé che questi prodotti sono ideali per tutti quei capi di abbigliamento destinati ai più piccoli o a quelli destinati a chi ha la pelle un po’ sensibile. E’, infatti, delicato sia con i capi sia con il nostro corpo.

Omino Bianco: quando pensiamo a questo marchio, subito pensiamo ad uno smacchiatore, per rendere più bianco (nel senso di pulito) ogni nostro capo. Ultimamente ci propone anche altri interessanti prodotti per il bucato.

Lavasbianca: l’azienda ci propone moltissimi prodotti che si prendono cura dei nostri capi, anche quelli che hanno macchie che possono sembrarci impossibili.

Grey: l’azienda, che abbiamo imparato a conoscere per le sue soluzioni per cambiare colore ai capi, ci propone anche un interessante smacchiatore, ideale per moltissime occasioni.

Publicato: 2010-04-03Da: Redazione

Potrebbe interessarti

La scienza e l'arte delle creme corpo per le donne

Questo articolo approfondisce il mondo delle creme di bellezza per il corpo per le donne, esplorando metodi dermatologicamente testati, vantaggi, rischi potenziali e chiavi per comprendere le tendenze geografiche di utilizzo.

2024-06-26Redazione

L'ascesa delle creme di bellezza per il corpo maschile: vantaggi, rischi e innovazioni

Esplora il mondo in evoluzione delle creme di bellezza per il corpo maschile, descrivendo in dettaglio metodi, trattamenti dermatologicamente testati e le ultime innovazioni sul mercato. Comprendi le tendenze regionali e le migliori offerte disponibili.

2024-06-26Redazione

Esplorando il mondo delle creme di bellezza per il viso per le donne: vantaggi, rischi e ricerca emergente

Questo articolo approfondisce il regno sfaccettato delle creme di bellezza per il viso per le donne, esaminando metodi dermatologicamente testati, descrivendo dettagliatamente benefici e potenziali effetti collaterali ed esplorando nuove ricerche e tendenze di mercato.

2024-06-26Redazione

Svelare i segreti delle creme per il viso da uomo: vantaggi, svantaggi e ricerche emergenti

Scopri come le creme di bellezza per il viso per uomo stanno plasmando la moderna cura della pelle, i loro metodi dermatologicamente testati, i vantaggi e gli svantaggi, insieme a nuove e convincenti direzioni di ricerca.

2024-06-26Redazione