Scherzi matrimonio

Categoria: Archivio Consigli utili
Tag:
Condividi:

Come organizzare gli scherzi agli sposi

Gli scherzi per matrimonio sono dei simpatici giochi che è possibile organizzare in occasione della cerimonia nuziale di alcuni amici. Lo scopo è di divertire e divertirsi, con semplicità, rendendo ancor più speciale un giorno che di per se è ricco d’aspettative.

Si possono organizzare gli scherzi in ogni luogo, sia frequentato dagli sposi nel giorno del matrimonio o in seguito alla cerimonia. In sostanza possono essere preparati scherzi nella casa coniugale, in chiesa oppure al ristorante o dovunque sia predisposto il buffet.

Può essere utile per la buona riuscita dello scherzo la complicità di persone molto vicine alla coppia. Questo è il caso delle piccole trappole che si possono congegnare nel tetto coniugale, per avervi accesso occorre coinvolgere e rendere complici chiunque disponga delle chiavi dell’abitazione o comunque possa procurarsele (un fratello, una sorella o magari un genitore).

Altrettanto utile può essere il pasticcere, un complice davvero d’eccezione se ben retribuito. Basta, infatti, ordinare (e pagare a parte) una torta simile a quella ufficiale scelta dagli sposi che abbia però al proprio interno gomma piuma, o magari una crema salata, insomma qualcosa che lasci preoccupati gli sposi e che di questo possano ridere serenamente tutti gli altri commensali.

L’idea degli scherzi durante il matrimonio nasce col preciso scopo di “sdrammatizzare” la cerimonia e di conservare alto l’umore di tutti i presenti. Tuttavia il confine tra scherzo divertente ed uno pesante e di cattivo gusto, è molto sottile.

Pensiamo a tal proposito alla possibilità d’ingaggiare tra i complici un cameriere che nel bel mezzo del rinfresco consegni alla sposa una lettera contente la lettera d’un finto amante o delle foto ritoccate. L’ilarità generale di chi è sicuro sia solo uno scherzo è assicurata, ma bisogna tener conto della sensibilità individuale degli sposi. Non è di certo assicurato che, in condizioni particolari di stress come quelle di quei giorni, trovino una tal immagine divertente. Occorre dunque essere sicuri di quel che ci s’appresta a fare, mantenendo in primo luogo il rispetto.

Scherzi durante la cerimonia

Gli scherzi per matrimonio attuabili in chiesa sono certamente tra quelli più gustosi. Il gioco coinvolge, infatti, la sacralità di quel luogo e, al tempo stesso, infrange quell’alone di formalità e rigidezza imposto dalla situazione. La navata risulta, infatti, gremita da parenti che magari si conosce molto poco, invitati per dovere più che piacere. Può accadere che la situazione possa sembrare fredda e distaccata, basta però uno scherzo, qualcosa che faccia ridere tutti, per riscaldare l’ambiente e marchiare la memoria di sposi ed invitati.

Cominciamo con uno scherzo classico e facilmente realizzabile. Basta procurarsi per cinque minuti –  magari la sera prima delle nozze  – le scarpe dello sposo e scrivere sulle suole parole simpatiche tipo “Aiutatemi” o “Salvatemi”. In alternativa si possono fare piccoli disegni, o incollare fotografie ritagliate, senza esagerare nella volgarità. Quando lo sposo s’inginocchierà all’altare, tutti i presenti noteranno le scritte e ne rideranno.

Anche l’arrivo della sposa alla cerimonia può essere occasione ideale per avviare uno scherzo. Basta, infatti, promettere un’extra all’autista per stare al gioco. Quando la macchina sarà proprio davanti alle scale della chiesa e lo sposo s’avvicinerà, l’autista dovrebbe ripartire a tutta velocità simulando un ripensamento della sposa. Basterà effettuare il giro dell’angolo e ritornare affinché lo sposo spaventato e tutti gli invitati sgomenti tirino un sospiro di sollievo e possano ridere della situazione.

Se si conosce un amico disposto a vestirsi da donna (o magari, se si è disposti a spendere, s’ingaggia un attore) potrebbe essere divertente sostituirlo alla sposa, in modo tale che il marito possa confondersi per un attimo e spaventarsi alla vista di questa sposa barbuta.

E concludiamo in bellezza con uno scherzo da effettuare all’uscita dalla chiesa: far trovare ai novelli sposi una vettura anomala ad attenderli. Non la classica auto, ma un Ape o un tre ruote mal ridotto magari ben ornato a festa con veli bianchi e cartelli “oggi sposi”.

Scherzi da fare a casa

La casa degli sposi è un ambiente con la quale ci si può sbizzarrire maggiormente con gli scherzi, senza il timore di commettere blasfemie. L’unica difficoltà può essere l’accesso al tetto coniugale, ma il problema è di facile risoluzione. È sufficiente coinvolgere nello scherzo qualcuno che abbia a disposizione le chiavi di casa o possa facilmente procurarsele (fratello, sorella, genitore degli sposi).

Gli scherzi da matrimonio classici riguardano la camera da letto, nell’intenzione d’arrecare un fastidio enorme alla povera coppia che vorrebbe solamente dedicarsi al relax dopo lo stress del matrimonio e del rinfresco.

Il momento dell’intimità finirà rimandato d’almeno un paio d’ore se qualcuno si prende la briga di riempire la camera con centinaia di bicchieri di plastica pieni d’acqua posti l’uno accanto all’altro senza spazi. Davvero uno scherzo insidioso, ma di facile realizzazione basta cominciare ad adagiare i bicchierini dal lato opposto alla porta e man mano avvicinandosi ad essa riempiendo il vano nella sua interezza.

Altrettanto facile può essere l’affissione d’un finto cartello vendesi proprio al di fuori dell’abitazione degli sposi o magari far trovare nastri di sequestro e sigilli alle porte simulando un intervento delle forze dell’ordine.

Uno scherzo un po’ cattivello, ma tutto sommato innocente, può essere quello di ricoprire il WC con una sottile pellicola trasparente. È facile immaginare gli sposi al rientro a casa che ne usufruiscano e finiscano per sporcare tutto, lo scherzo s’aggrava poi se per caso non si trovano secchio e stracci per lavare a terra.

Ma lo scherzo per matrimonio forse più facile ed efficace, è quello di nascondere per tutta la casa, ma soprattutto in camera da letto, delle sveglie puntate ad orari differenti. La nottata sarà certamente indimenticabile! E se per caso gli sposini agguerriti si lanciano in una ricerca spietata, si può preventivamente prenotare la sveglia oraria via telefono.

Scherzi al ristorante

Se si riesce a raggiungere il ristorante prima degli altri invitati si possono sostituire le carte dei menù con altri appositamente realizzati. Le pietanze di questo menù alternativo saranno del tipo “filetti di scorfano in salsa putrida, gatto al vapore, zuppa di latte con biscotti, caffè ed amaro a volontà (pagando al bar)” etc. Anche in questo vince la fantasia di chi organizza lo scherzo per il matrimonio.

Il pranzo nuziale (o la cena in caso di matrimoni serali) richiede generalmente alcune ore. Le pietanze si susseguono e talvolta non si gustano neanche piatti che adoreremo per il senso di sazietà che c’impedisce di mangiare ulteriormente. In queste ore, è probabile che l’umore degli invitati al matrimonio si affievolisca e tenda ad assopirsi. Per evitare questo gli animatori presenti in sala tentano azzardati coinvolgimenti di zie, amici e passanti magari in esasperate performance canore o balli di gruppo. Decidere d’effettuare uno scherzo in questo tempo, può risollevare gli animi e risultare ancor più divertente.

Accordandosi col pasticciere è possibile realizzare una torta esternamente identica a quella scelta dagli sposi ma che internamente contenga gommapiuma. La torta poi, in combutta con i camerieri, può essere portata al tavolo degli sposi che procederanno a tagliarla e rimarranno certamente imbarazzati al pensiero che sia quello il risultato. Meglio ancora è l’eventualità di fingere un’accidentale e rovinosa caduta del cameriere che distrugga in mille pezzi la torta, dinanzi agli occhi disperati degli sposi. Di sicuro tutti i presenti, consapevoli che si tratti d’uno scherzo, rideranno come matti alla vista di quegli sguardi sconvolti.

Si può inoltre indurre gli sposi a collaborare ponendo una candela accesa su di un cucchiaio che dovrà tenere in bocca e dicendo alla sposa di sparare sulla fiamma con una pistola ad acqua. A meno che la dolce sposina non sia del mestiere, è probabile che il novello sposo finisca inzuppato prima che la candela avverta il minimo senso d’umidità.

Durante la consegna dei regali

Altro momento ideale per effettuare degli scherzi divertenti può essere quello dedicato ai regali. Se si è esperti con Photoshop è possibile realizzare fotomontaggi divertenti con le foto degli sposi fuse assieme a immagini celebri tratte da film o cartoni animati. In questo gioco possono essere coinvolti anche i parenti ed il tutto può essere proiettato nella sala in veste di presentazione o minivideo.

Se i novelli sposi hanno già un bambino in fasce, è possibile fare uno scherzo alquanto cattivello, affidando ad un amico una carrozzina con un bamboloccio all’interno. Richiamando l’attenzione degli sposi con un “saluta mamma e papà, vedi che carini” potrebbe mimare d’inciampare vistosamente. Il bambolotto, se ben indirizzato, può volare anche molto in alto o magari finire in piscina. Uno scherzo da matrimonio al cardiopalma, che va prontamente svelato mostrando il vero bimbo ai genitori.

All’insegna della beata innocenza si può assoldare un bambino che sul più bello dello scartamento pacchi vada dallo sposo, gli tiri la giacca e dichiari in modo udibile da tutti “la mamma vuole sapere se ti decidi a tornare a casa perché è quasi pronto”, scena da brivido con l’ignara sposa accanto e tutti i parenti attorno.

Se poi volete davvero essere infimi, mettetevi d’accordo con un gruppo d’amici, ed i soldi da regalare agli sposi scambiateli a monete e riversateli tutti assieme in un carretto. Gli invitati rideranno sicuramente, gli sposi un po’ meno.

Se l’amico sposo è particolarmente legato alla macchina, il momento di distrazione dei regali può essere utilissimo per tendergli uno scherzo. Aprite l’auto e ponete proprio sotto il pedale le fialette puzzolenti (spesso usate a carnevale). Alla prima accelerata, la coppietta comincerà sicuramente ad imprecare.

Per rovinare la pausa caffè, conclusiva del lauto pranzo nuziale, potete procurarvi la frizzantina (utilizzata per rendere effervescente l’acqua naturale) e camuffarla all’interno d’una bustina comune di zucchero sostituendone accuratamente i contenuti e rincollandola. Una volta versata nel caffè, tenderà a diventare una specie di panettone fino a cristallizzarsi.

Scherzi da evitare

Questa sezione è dedicata agli scherzi un po’ esagerati, sicuramente rischiosi e cattivelli, meglio se evitati. Insomma, l’ideale per chi vuole seriamente rischiare di perdere l’amicizia degli sposi, beccarsi una denuncia o comunque si diverta in modo alquanto sadico. Sperando nell’ironia degli sposi si può persino riuscire a ridervi soltanto, ma la cosa appare poco probabile.

Immaginiamo di trovarci al fatidico momento della cerimonia in cui il celebrante declama i noti versi “se qualcuno ha qualcosa da obiettare parli ora o taccia per sempre” e da lontano una voce femminile si leva. Ancor peggio è se costei appare evidentemente incinta e dichiara d’essere stata con lo sposo fino a pochi giorni prima. Sicuro sarà lo sconcerto generale, a maggior ragione della sposa che – se non prontamente fermata dall’avviso di scherzo – potrebbe benissimo sfilarsi una scarpa e picchiare l’ignaro compagno.

Altro scherzo da matrimonio atroce può essere quello che impedisca l’accesso alla stanza da letto. È possibile, infatti, nascondere tutte le chiavi ed organizzare una specie di caccia al tesoro in cui l’ultima – quella della camera da letto appunto – sia contenuta nel ghiaccio d’una bottiglia (in plastica quindi infrangibile) o in un mattone congelato collocato proprio sull’ingresso. Ancor più beffardo potrebbe essere l’impossibilità di raggiungere la chiave con bigliettini derisori del tipo “Da maggiori attese, derivano maggiori piaceri. Ringraziateci!”, in questo ci si può davvero sbizzarrire.

Altro scherzo di cattivo gusto, perché celato e proprio per questo insidioso, è quello di nascondere all’interno del diffusore della doccia (appositamente smontato e manomesso) un dado star o un dischetto colorante. Il malcapitato che aprirà l’acqua calda sperando in una rinfrancante doccia si ritroverà unto e maleodorante oppure colorato da capo a piedi.

Per i più estremisti ed irriverenti vi è inoltre la possibilità di modificare la musica d’ingresso degli sposi al momento della cerimonia. Invece della solita marcia, si può scegliere una bella canzone metal.

Publicato: 2010-04-03Da: Redazione

Potrebbe interessarti

La scienza e l'arte delle creme corpo per le donne

Questo articolo approfondisce il mondo delle creme di bellezza per il corpo per le donne, esplorando metodi dermatologicamente testati, vantaggi, rischi potenziali e chiavi per comprendere le tendenze geografiche di utilizzo.

2024-06-26Redazione

L'ascesa delle creme di bellezza per il corpo maschile: vantaggi, rischi e innovazioni

Esplora il mondo in evoluzione delle creme di bellezza per il corpo maschile, descrivendo in dettaglio metodi, trattamenti dermatologicamente testati e le ultime innovazioni sul mercato. Comprendi le tendenze regionali e le migliori offerte disponibili.

2024-06-26Redazione

Esplorando il mondo delle creme di bellezza per il viso per le donne: vantaggi, rischi e ricerca emergente

Questo articolo approfondisce il regno sfaccettato delle creme di bellezza per il viso per le donne, esaminando metodi dermatologicamente testati, descrivendo dettagliatamente benefici e potenziali effetti collaterali ed esplorando nuove ricerche e tendenze di mercato.

2024-06-26Redazione

Svelare i segreti delle creme per il viso da uomo: vantaggi, svantaggi e ricerche emergenti

Scopri come le creme di bellezza per il viso per uomo stanno plasmando la moderna cura della pelle, i loro metodi dermatologicamente testati, i vantaggi e gli svantaggi, insieme a nuove e convincenti direzioni di ricerca.

2024-06-26Redazione