Scarpe barca

Categoria: Archivio Nautica
Tag:
Condividi:

Le scarpe da barca sono delle particolari calzature che permettono di avere una perfetta aderenza con la superficie dello scafo, onde evitare spiacevoli cadute.

North Sails

La North Sails presenta due tipi di scarpe: a North Sails classica e la “NS-X Xcellerator”. La prima è una scarpa non proprio adatta per la navigazione, la quale non lascia buttar via in modo efficace l’acqua che entra all’interno di essa e diventa molto calda d’estate.

E’ una scarpa interamente chiusa in pelle, con suola particolare, parecchio elegante e di difficile asciugatura. Se la si vuole acquistare per navigare allora non è la scelta azzeccata. Forse meglio per le passeggiate, ma non per la barca.

Molto meglio per la navigazione risulta la NS-X Xcellerator, si asciuga facilmente, ottima la suola, ma anch’essa molto calda, che può dar fastidio d’estate. Una scarpa estiva, anche se fuori moda, è la Formentera, la quale ricalca la scarpa in tela e la suola in gomma, molto fresca e particolarmente leggera. Ma non è adatta per chi pratica attività sportiva perché è molto delicata e forse tenderebbe a rompersi col passare del tempo prossimo.

I prezzi sono contenuti e giacciono nella media delle concorrenti. Ci sono anche i sandali, i quali potrebbero essere utili e dai costi inferiori. Poi ci sono quelli dai doppi legacci in velcro e con protezione laterale, le quali sono a metà fra i sandali e le scarpe tecniche, ideali per tenere i piedi al fresco e sono comodissime. I piede ha una presa salda, è protetto e può bagnarsi senza problemi.

Il problema dei sandali è che lasciano le dita dei piedi scoperti. Quindi potrebbe essere rischioso in barca se si ricevessero colpi. Quindi se indossate i sandali, fate attenzione e ricordatevi che avete il piede scoperto.

Prada

Da quando la famosa maison d’alta moda milanese sponsorizza la barca italiana nella Coppa America, la luna rossa, ha creato delle scarpe tecniche per la barca, le quali sono stati utilizzati per primi dagli stessi velisti della luna rossa.

Solitamente i colori Prada sono un bel grigio messo in rilievo, blu navy, rosso, bianco, nero e bordeaux. Le forme spaziano dalle eleganti a quelle sportive. I rivestimenti delle scarpe sono sia di pelle sia di tessuto sintetico come il nylon.

La suola è di ottima fattura, la quale, oltre alla ottima qualità, che anche resistente. Si asciugano abbastanza in fretta, ma non come le migliori. In estate possono dar fastidio perché principalmente sono pesante e quindi tendono a scaldare il piede. Ma sono molto vendute lo stesso e molto spesso non dai praticanti di barca a vela, ma da persone che non c’entrano niente con questo sport. Le acquistano solo per un fattore estetico e per tendenza.

Il prezzo di tali scarpe è molto alto: attorno alle 300 euro. Ma in internet si riesce a trovare la stessa scarpa anche a prezzo ridotto, persino la metà. A Prada spetta il record di aver venduto 1.100.000 paia di un unico modello, il quale è stato realizzato in vari colori e materiali ed è stato venduto in meno di 5 anni in tutto il mondo.

Tutto cominciò per calzare i piedi dell’equipaggio della Luna Rossa. E poi, grazie agli studi e ai perfezionamenti apportati nel corso degli anni, hanno raggiunto calzature molto tecniche, resistenti in condizioni estreme, sempre con un certo tocco di classe nel suo stile.

Slam

Oramai è da tempo che l’azienda genovese è legata al mondo delle regate, sviluppando nel corso dei propri anni delle scarpe tecniche e non solo. C’è il modello Prince Evolution, classico mocassino da barca, ma sotto il quale si nascondono degli studi moderni. E’ fatta di pelle bovina ingrassata con cuciture anteriori manuali.

La suola è di due colori con il battistrada antiscivolo. Non è una scarpa adatta per chi pratica sport intenso e diventa fastidioso se il piede va a finire completamente in acqua: in quel caso la scarpa tende a scivolare dal piede e ci vorrà anche parecchio tempo affinché asciuga.

Ma se tale scarpa venisse utilizzata per la città o per barca senza una forte attività, allora può andare benissimo. I colori sono blu e marrone. Il modello High Performance è una scarpa molto elegante ed è anche adatta per i velisti molto esigenti.

Il suo tessuto è traspirante, la suola è di gomma antiscivolo. La pecca sta nel fatto che non è adatta per i climi caldi. Ciò comporta una lenga asciugatura e diventa pensate in caso di immersione in acqua. Le colorazioni sono: grigio, nero e beige.

Il modello New Match Race ha gli stessi difetti della scarpa precedente, pur avendo una linea molto piacevole. E’ una scarpa da gara. Il modello New Mistral è più adatta per i climi caldi, dato che è una scarpa più leggera, pelle scamosciata, suola in gomma antiscivolo. Si asciuga molto più velocemente delle altre dato che per la sua costruzione hanno impiegato poca pelle.

Murphy & Nye e Tod’s

La Tod’s, marchio italiano, si contraddistingue la notevole qualità dei materiali che adotta alle proprie calzature, combinando eleganza e praticità. Ogni scarpa è elaborata a mano. Già negli anni 80 tale azienda presentò la prima scarpa da barca tecnica, divenendo la pioniere in questo settore.

Il modello Competition è una scarpa molto calda, perché è interamente in pelle, non asciuga e non fa filtrare l’acqua e la tenuta lascia a desiderare. E il prezzo è molto elevato. Va bene solo per la città.

Il modello Hi Taiky è una scarpa in pelle e stoffa, con caviglia alta e ciò la rende molto pesante e particolarmente fastidiosa in caso di immersione in acqua. L’unico pregio è la tenuta della suola, davvero impressionante (in positivo). Tale scarpa va bene per utilizzo nella stagione fredda.

Le calzatura a stivale o scarponcino invece sono davvero molto buone: hanno un’eccellente tenuta in acqua, eccellente resistenza e eccellente traspirazione del piede. I colori sono nero e argento con suola bianca. E’ anche una scarpa elegante.

Il modello di sneaker, con l’utilizzo del nylon, ha una forma meno invernale. La pecca sta nell’utilizzo del colore nero della suola che rende particolarmente fastidioso l’utilizzo in barca: provoca strisciate nere su tutta la barca.

Rockport e Harken

Sono in assoluto le migliori scarpe in circolazione per la barca. La Rockport è un’azienda americana di proprietà della Reebok Corporation. Il modello Caspian è molto comodo, elegante e sportivo nello stesso tempo, per cui si può utilizzare anche in città.

E’ resistente nei giusti punti, è leggera, grazie all’utilizzo di materiale plastico, rinforzata con inseriti di gomma e pelle, mantenendo il piede fresco e quindi adatta ai climi caldi. La suola aderisce perfettamente ed è anche molto comoda.

Ha dei piccoli fori grazie ai quali l’acqua scivola via così la scarpa asciuga in tempi molto brevi. Il prezzo non è elevato ed è alla portata di tutti. L’azienda Harken, leader nella vendita di attrezzi da barca, ha anche una linea di calzature da barca. Il modello Herken è una scarpa molto leggera. Ha una forma più sportiva delle altre. E’ molto resistente, ottima tenuta e si asciuga molto velocemente.

Il modello Trimmer ha un ottima stabilità laterale e ottima aderenza in coperta. E’ molto resistente all’acqua ed è traspirante. E’ dotata di un rinforzo alla caviglia così da permettere movimenti di torsione. Il modello Speedgrip è leggermente superiore al precedente.

Sperry Top Sider

Da 65 anni circa che l’azione inglese produce scarpe da barca. Il modello Figari è molto simile ad una scarpa da ginnastica, ma dalla qualità davvero ottima. E’ molto resistente, può durare anche anni sottoposta ai peggiori trattamenti. E’ anche molto leggera, si asciuga in fretta, ha presa sul bagnato. Il prezzo è di 150 euro.

Tale azienda produce anche mocassini giovanili da riposo. Ha vari modelli di diversi colori. Gli stivaletti da barca sono molto protettivi e hanno un ottima suola. Il modello Fisherman è molto aggressivo ed è molto resistente.

E’ indicato a velisti che praticano attività pesante. Il modello Beach Runner è ideale per correre sulla sabbia ma anche molto buono per le attività in barca. Ci sono diverse colorazioni, non ha lacci.

Publicato: 2010-04-03Da: Redazione

Potrebbe interessarti

La scienza e l'arte delle creme corpo per le donne

Questo articolo approfondisce il mondo delle creme di bellezza per il corpo per le donne, esplorando metodi dermatologicamente testati, vantaggi, rischi potenziali e chiavi per comprendere le tendenze geografiche di utilizzo.

2024-06-26Redazione

L'ascesa delle creme di bellezza per il corpo maschile: vantaggi, rischi e innovazioni

Esplora il mondo in evoluzione delle creme di bellezza per il corpo maschile, descrivendo in dettaglio metodi, trattamenti dermatologicamente testati e le ultime innovazioni sul mercato. Comprendi le tendenze regionali e le migliori offerte disponibili.

2024-06-26Redazione

Esplorando il mondo delle creme di bellezza per il viso per le donne: vantaggi, rischi e ricerca emergente

Questo articolo approfondisce il regno sfaccettato delle creme di bellezza per il viso per le donne, esaminando metodi dermatologicamente testati, descrivendo dettagliatamente benefici e potenziali effetti collaterali ed esplorando nuove ricerche e tendenze di mercato.

2024-06-26Redazione

Svelare i segreti delle creme per il viso da uomo: vantaggi, svantaggi e ricerche emergenti

Scopri come le creme di bellezza per il viso per uomo stanno plasmando la moderna cura della pelle, i loro metodi dermatologicamente testati, i vantaggi e gli svantaggi, insieme a nuove e convincenti direzioni di ricerca.

2024-06-26Redazione