Ricostruzione unghie

Kit ricostruzione unghie
Categoria: Archivio Bellezza
Tag:
Condividi:

Unghie da diva con la tecnica ricostruzione dell’unghia

La moderna tecnica della "ricostruzione dell’unghia" è in grado di ricostruire la superficie dell’unghia, allungandola e rendendola più resistente e uniforme, attraverso la stesura di gel per la ricostruzione oppure attraverso l’uso di speciali miscele di polveri acriliche. La corretta esecuzione della ricostruzione dell’unghia porta a risultati esteticamente strabilianti e assolutamente naturali, che non pregiudicano in alcun modo la salute delle unghie. Scopriamo la storia e i motivi del grande successo di questa tecnica.

Storia della decorazione delle unghie: dallo smalto rosso alla moderna ricostruzione

L’arte della decorazione delle unghie è antichissima. L’uso di lacche e smalti speciali per ricoprire di colori e disegni la superficie delle unghie risale probabilmente all’antichità ed era sicuramente presente presso gli antichi Cinesi e gli antichi Egizi, dove il colore utilizzato poteva indicare anche un’appartenenza sociale più o meno elevata.

Nei tempi moderni, nel corso del Novecento, la decorazione delle unghie è diventata una parte della cura personale per tutte le donne, grazie soprattutto alla diffusione dei moderni smalti per unghie, disponibili a prezzi accessibili e in un gran numero di colori e varianti. Insieme alla moda, anche la decorazione delle unghie, come parte integrante del make-up femminile e della costruzione del look, ha seguito diverse tendenze passando dalle unghie rosso fuoco delle dive degli anni Cinquanta, alla french manicure (l’unghia con bordo bianco sottolineato) degli anni Sessanta, dalle lunghissime unghie, spesso finte, degli anni Settanta, alle unghie dai colori squillanti degli anni Ottanta.

La scelta dei colori e delle nuances è sempre stata molto varia e ampia, ma le tecniche rimanevano più o meno sempre le stesse: una buona manicure di base, seguita dalla stesura dello smalto; unica variante concessa era l’applicazione di unghie finte, nel caso si desiderasse un look più aggressivo oppure per ricoprire le inestetiche unghie rosicchiate. Ma verso la metà degli anni Novanta si diffondono negli Stati Uniti nuove tecniche che permettono di ricreare la superficie dell’unghia, ricostruendo attraverso gel o polveri acriliche un’unghia artificiale al di sopra di quella naturale: nasce la moderna ricostruzione delle unghie.

La superficie dell’unghia ricostruita si presenta uniforme, lucida e in genere, molto più lunga rispetto all’unghia naturale, oltre che più resistente: è così possibile sfruttare queste caratteristiche per scatenarsi in invenzioni artistiche a base di colori, polveri lucenti, glitter, swarovski e minuscole decorazioni create appositamente per la decorazione delle unghie ricostruite.

La ricostruzione dell’unghia con gel

Il grande successo e la grande diffusione della ricostruzione delle unghie è sicuramente legato all’arrivo sul mercato dei moderni gel per la ricostruzione che permettono di ottenere subito, fin dai primi tentativi, degli ottimi risultati. I gel per la ricostruzione contengono speciali polimeri, assolutamente non tossici, che hanno la peculiarità di solidificarsi se sottoposti ai raggi UV: ecco perché la ricostruzione con gel necessita dell’uso di una speciale lampada UV per le unghie.

Si tratta di un piccolo congegno da tavolo dotato di due o quattro lampadine speciali e fornito di una apertura centrale che permette l’inserimento delle dita e la loro esposizione alla luce UV emessa dalle lampadine. La ricostruzione delle unghie con gel avviene sostanzialmente in tre fasi: preparazione dell’unghia, stesura del gel (o dei gel), passaggio sotto la lampada UV per la solidificazione del gel. La preparazione dell’unghia prevede che l’unghia venga pulita, disinfettata e limata nella parte superficiale: la superficie naturale dell’unghia infatti è molto liscia e non permetterebbe al gel di aderire; la limatura è perciò molto importante per consentire al gel di fare presa sull’unghia.

Quando l’unghia è stata adeguatamente preparata si procede alla stesura del gel di base con l’aiuto di un pennello piatto di dimensioni medie. In questa fase è possibile, se lo si desidera, utilizzare per la ricostruzione una tip per unghie. La tip per unghie è una lamina sottile, in materiale sintetico, che viene appoggiata sull’unghia e fissata grazie al gel: la tip costituirà la struttura interna dell’unghia ricostruita fornendo così una base di appoggio più resistente e più sicura, soprattutto se si ha l’intenzione di allungare molto l’unghia rispetto alla misura di partenza. Dopo la stesura, si controlla il buon livellamento del gel (i gel per la ricostruzione sono spesso autolivellanti) utilizzando pennelli più piccoli.

Giunti ad un risultato soddisfacente, si passa il dito sotto la lampada per unghie. I tempi di esposizione variano da 2-3 minuti a pochi secondi, per l’asciugatura dei piccoli ritocchi. A questo punto l’unghia ricostruita può essere decorata secondo l’estro della nail artist o i desideri della cliente.

La ricostruzione dell’unghia in acrilico

Un altro metodo utilizzato per la ricostruzione delle unghie impiega invece delle resine specifiche di composizione sintetica. Le resine in acrilico si presentano inizialmente allo stato solido e vengono poi portate ad una consistenza semi-solida con l’aggiunta di un liquido speciale. L’unione della polvere acrilica con il liquido polimerizzatore trasforma la polvere in una sfera solida, ma malleabile, che viene poi stesa delicatamente e velocemente sulla superficie dell’unghia fino a ricoprirla in maniera uniforme.

Le resine acriliche hanno la particolarità di indurirsi in un breve arco di tempo dopo l’applicazione sull’unghia: questa tecnica necessita perciò di un livello di abilità e di esperienza superiore rispetto al gel e per questo motivo non è consigliabile per le principianti che appena iniziato a praticare la ricostruzione delle unghie. L’indurimento del materiale acrilico avviene in modo naturale, senza bisogno di accelerare il processo di polimerizzazione attraverso l’uso di una lampada UV. L’unghia creata viene poi rifinita ai bordi con una lima per regolare lunghezza e forma dell’unghia, e allo stesso tempo eliminare eventuali difetti.

Come nel caso della ricostruzione con gel, anche l’acrilico permette l’utilizzo delle tip per unghie nelle stesse modalità permesse dal gel. La tip viene fissata sull’unghia con l’apposita colla, la resina acrilica viene poi utilizzata per fissare la tip alla superficie dell’unghia naturale e per ricostruire la naturale curvatura dell’unghia.

Le polveri acriliche utilizzate per la ricostruzione di base sono di solito disponibili in una serie di colori ‘naturali’ (bianco, rosa oppure trasparente), ma possono essere miscelate sul momento con altre polveri acriliche colorate per creare il colore di base che si desidera ottenere per l’unghia ricostruita. Una volta conclusa la ricostruzione dell’unghia in acrilico, è possibile passare alla fase della decorazione applicando smalti colorati o altri elementi decorativi.

La decorazione dell’unghia ricostruita

Il grande successo e la fama ottenuta dalla ricostruzione delle unghie oltreoceano è strettamente legata alle grandi possibilità creative che questa tecnica offre, una volta concluso il lavoro di ricostruzione dell’unghia vera e propria. Naturalmente è sempre stato possibile aggiungere elementi decorativi alle unghie naturali, ma i risultati erano in genere molto semplici e soprattutto molto fragili: è infatti difficile fissare un piccolo elemento su una superficie naturalmente liscia e impermeabile come quella dell’unghia.

Le unghie ricostruite superano questo problema proprio perché la decorazione non viene applicata sull’unghia naturale, ma sull’unghia ricostruita dove la decorazione può fissarsi meglio grazie all’applicazione di gel simili a quelli utilizzati per la ricostruzione stessa. Alcune decorazioni come le polveri brillanti e i glitter, possono essere inserite nell’unghia già durante la fase della ricostruzione, ottenendo così un risultato inalterabile nel tempo, proprio perché la decorazione è inglobata nell’unghia stessa e non semplicemente sovrapposta.

Il settore della decorazione delle unghie ricostruite vanta ormai una decennale esperienza, e la gamma dei prodotti proposti è in grado di soddisfare tutte le fantasie artistiche che possono nascere nella mente dell’estetista o della cliente. Molte decorazioni sono prodotte in materiali sintetici colorati per formare piccoli oggetti dalle forme più svariate: fiori, cuori, farfalle… ma grande successo riscuotono anche le decorazioni "naturali" come i piccoli fiori secchi che possono essere applicati e inseriti nell’unghia durante la ricostruzione. Anche i brillantini da applicare vengono proposti in infinite varianti di colori, da quelle pastello a quelle metallizzate.

La fase finale della decorazione deve essere affidata ad una estetista specializzata in questa tecnica, se si desidera ottenere un risultato originale e al tempo stesso resistente. La manualità della professionista trasformerà i gel colorati in disegni geometrici, floreali, fantastici e incorporerà le decorazioni per completare la sua piccola opera d’arte.

Ma se desiderate decorare da sole le vostre unghie e non avete ancora manualità ed esperienza, potete affidarvi alle decorazioni adesive, semplici da applicare e di grande effetto; si trovano presso gli stessi rivenditori che commercializzano i prodotti per la ricostruzione.

Prodotti e strumenti per eseguire la ricostruzione delle unghie

Che cosa serve per eseguire la ricostruzione delle unghie come una vera professionista del settore? Per eseguire le fasi principali della ricostruzione sono in realtà necessari pochi prodotti e pochi strumenti, ma è raccomandabile scegliere prodotti e accessori tra le migliori marche del settore: la qualità dei materiali è fondamentale per ottenere un buon risultato. Per realizzare la ricostruzione delle unghie con i gel sono necessari tre prodotti: gel specifici per la ricostruzione, pennelli per applicare il gel, lampada UV per unghie.

I gel da utilizzare possono essere più di uno: nel caso della ricostruzione detta "monofase" basterà un unico gel specifico, mentre per la ricostruzione detta "trifase" serviranno tre gel specifici. I gel sono disponibili in diverse colorazioni. I pennelli utilizzati devono essere di altissima qualità, possibilmente di martora, proprio come i pennelli dei pittori professionisti: garantiscono un tocco preciso e sicuro, non si deformano durante le delicate operazioni di stesura del gel e dei colori e soprattutto non perdono peli nel vostro gel!

Le professioniste sono dotate in genere di un arsenale di pennelli di varie forme e misure da utilizzare per diverse operazioni e contemporaneamente per le decorazioni che prevedono l’utilizzo di più colori contemporaneamente. Per iniziare può essere sufficiente munirsi di un paio di pennelli piatti (uno per la stesura e uno per i ritocchi) e un pennellino dalla punta sottile per i primi esperimenti con i disegni sull’unghia.

Infine, strumento indispensabile per la ricostruzione a base di gel, è la lampada UV per unghie: i gel infatti si induriscono attraverso un processo di polimerizzazione che può avvenire solo sottoponendo le unghie ai raggi della lampada UV. Naturalmente si tratta di lampade speciali per la ricostruzione delle unghie, a due o quattro bulbi, da acquistarsi solo presso i rivenditori specializzati di prodotti per manicure.

Come imparare ad eseguire la ricostruzione delle unghie

La ricostruzione delle unghie con le tecniche dei gel si sta diffondendo molto velocemente in tutto il paese, sull’onda di un successo e di una moda che non accenna ad arrestarsi. Nelle principali città italiane stanno nascendo saloni dedicati alla ricostruzione delle unghie, sul modello dei nail-saloon americani, dove è possibile realizzare tutti gli interventi specializzati che le clienti richiedono, progettando insieme ad una professionista la forma, la lunghezza e la decorazione delle unghie che si desiderano realizzare.

Presso questi nail-saloon si svolgono talvolta anche corsi specializzati che forniscono una formazione di base a tutte coloro che vogliono avvicinarsi a questa forma di arte, la nail-art, per semplice curiosità o passione, oppure per iniziare un serio percorso professionale. Gli stessi centri in genere forniscono anche i prodotti e gli strumenti specifici per iniziare a sperimentare la vostra nuova passione.

Ma se non conoscete nessun centro di questo tipo o abitate troppo lontano rispetto ai grandi centri, non vi preoccupate: il grande successo della ricostruzione delle unghie è cresciuto di pari passo con la crescita di Internet negli ultimi anni ed è possibile scovare facilmente, attraverso brevi ricerche online, risorse e riferimenti utili per seguire un corso base sulla ricostruzione e sulla decorazione delle unghie, secondo le più moderne tecniche a base di gel o acrilico.

Online è possibile acquistare facilmente anche i kit utili per iniziare a impratichirsi con le tecniche più importanti. Molte brave professioniste di questo particolare settore lavorano individualmente, magari recandosi a casa delle proprie clienti: se vi capite di venire a contatto con una loro, fatevi raccontare la sua esperienza, come ha iniziato, dove si è formata dal punto di vista tecnico, come si mantiene aggiornata, dove si rifornisce dei migliori materiali e strumenti. Magari potrete incontrarla online in uno dei numerosi forum specializzati dedicati alla ricostruzione delle unghie.

Publicato: 2010-04-03Da: Redazione

Potrebbe interessarti

La scienza e l'arte delle creme corpo per le donne

Questo articolo approfondisce il mondo delle creme di bellezza per il corpo per le donne, esplorando metodi dermatologicamente testati, vantaggi, rischi potenziali e chiavi per comprendere le tendenze geografiche di utilizzo.

2024-06-26Redazione

L'ascesa delle creme di bellezza per il corpo maschile: vantaggi, rischi e innovazioni

Esplora il mondo in evoluzione delle creme di bellezza per il corpo maschile, descrivendo in dettaglio metodi, trattamenti dermatologicamente testati e le ultime innovazioni sul mercato. Comprendi le tendenze regionali e le migliori offerte disponibili.

2024-06-26Redazione

Esplorando il mondo delle creme di bellezza per il viso per le donne: vantaggi, rischi e ricerca emergente

Questo articolo approfondisce il regno sfaccettato delle creme di bellezza per il viso per le donne, esaminando metodi dermatologicamente testati, descrivendo dettagliatamente benefici e potenziali effetti collaterali ed esplorando nuove ricerche e tendenze di mercato.

2024-06-26Redazione

Svelare i segreti delle creme per il viso da uomo: vantaggi, svantaggi e ricerche emergenti

Scopri come le creme di bellezza per il viso per uomo stanno plasmando la moderna cura della pelle, i loro metodi dermatologicamente testati, i vantaggi e gli svantaggi, insieme a nuove e convincenti direzioni di ricerca.

2024-06-26Redazione