Partecipazioni di matrimonio fai da te

Categoria: Archivio Consigli utili
Tag:
Condividi:

Partecipazioni semplici

L’originalità non si sposa sempre con l’esagerazione. Esistono metodi per preparare gli inviti di nozze in stile minimalista, che possano essere personali e originali ma non necessariamente estrose. I temi a cui questo schema è adattabile sono infiniti, quindi lo schema base può essere personalizzato a piacimento.

Per realizzare questo primo tipo, che chiameremo “minimalista”, avrete bisogno di un personal computer, una stampante ad esso collegata, un cartoncino A4 possibilmente del peso di almeno 200g (tenete conto che la carta normale pesa 80g), una riga e un taglierino per la carta.

Prima di tutto stampate sul foglio A4 il testo, avendo cura di impaginarlo in modo tale che venga contenuto in un quadrato, benché il foglio A4 sia un rettangolo. La fascia superiore, lasciata libera, la taglieremo via col taglierino, in modo da rendere il foglio di forma quadrata. Per assicurarvi che il taglio venga dritto, mantenete ferma la linea di taglio aiutandovi con il righello. Per non buttare tutte queste fasce di carta delle parti superiori dei fogli potreste utilizzarle (ma dovete farlo già in fase di impaginazione e stampa) per i bigliettini da accompagnare alle bomboniere.

Una volta ritagliato questo quadrato, piegatelo a metà ma non segnate schiacciando tutta la linea lungo la quale lo piegate, schiacciate invece appena appena le due estremità della linea per segnare la divisione. Ruotate di 90° il foglio e rifate la stessa cosa. Piegate il lato di sotto sulla metà precedentemente segnata. E’ meglio se segnate questa piega in un senso e nell’altro, perché così le partecipazioni si chiuderanno e si apriranno con maggiore facilità. Piegate adesso nello stesso modo il lato di sopra.

Aprite di nuovo il foglio, poi ruotatelo di 90° e ripetete lo stesso tipo di piegature nei due lati superiore e inferiore. Adesso riaprendo il foglio vedrete un quadrato al centro più grande contornato da tanti quadrati più piccoli che ne costituiscono la cornice. Disegnate con le pieghe un quadrato circoscritto al quadrato centrale e ruotato di novanta gradi rispetto a esso.

Da ultimo, dovete chiudere il biglietto con un movimento rotatorio rispetto al quadrato centrale e seguendo tutte le pieghe che avete già fatto. Ne risulterà un bigliettino molto grazioso a origami che si presenta in forma di quadrato diviso in quattro quadratini che si sollevano e si aprono a fisarmonica.

Partecipazioni autoimbustanti

Vediamo come realizzare dei biglietti classici ed eleganti con un tocco di modernità. Si tratta di una soluzione dalle linee semplici ma in stile americano perché si richiude su di sé creando una soluzione autoimbustante.

Per la realizzazione  si possono usare carte particolari, con un effetto lucido o di carta riciclata. È bene far sì che i due lati della carta non siano diversi tra loro, quindi, se lo sono, bisogna incollare due fogli di carta tra loro così che mostrino da un lato e dall’altro una faccia uguale. Utilizzate per fare questo una colla stick, non una colla vinilica o comunque liquida, perché potrebbe bagnare troppo la carta e creare delle spiacevoli onde quando si asciuga.

Tagliamo una striscia di dodici per trenta centimetri e pieghiamola a metà del lato lungo, quindi dividendola in due parti larghe quindici centimetri ognuna. Da una parte si crea la tasca che contiene l’invito e dall’altra il pezzetto di carta per chiudere il biglietto. Possiamo fare queste alette di una larghezza di cinque centimetri, ai due estremi della striscia che stiamo utilizzando. Pieghiamo quindi queste due alette. L’aletta della taschina va fissata chiudendola ai lati con della colla ben resistente. Si possono usare dei nastrini colorati e lucidi per decorare le rifiniture della taschina, meglio ancora se si scelgono dei nastrini già adesivi su un lato.

Possiamo a questo punto inserire nella taschina i cartoncini con gli inviti alla cerimonia e al ricevimento, decorati anch’essi con gli stessi nastrini. Dopodiché si potrà richiudere la busta e il gioco è fatto. La busta può essere chiusa con della ceralacca oppure sempre con lo stesso nastrino messo intorno alla bustina come una piccola fascia che possa essere sfilata per aprire la bustina. Magari la fascia può essere decorata con un fiocchetto fatto col nastro.

Materiali

Chi ha detto che le partecipazioni devono essere per forza di carta o di cartoncino? Esistono altri materiali molto carini e originali. Scopriamoli insieme.

La bustina non deve essere necessariamente di carta, può invece essere un sacchetto di stoffa, di raso, o, ancora più elegantemente, di pizzo. Se il matrimonio è in inverno si può pensare anche a bustine di lana cotta. Altri materiali possono essere la paglia, vimini, carta riciclata contenente fiori secchi, foglie secche attaccate l’una sull’altra, oppure bambù leggero e sottile.

Il cartoncino non deve essere per forza soltanto scritto e decorato, può invece anche contenere una foto degli sposi, così che siano non solo le loro parole ma anche il loro bel sorriso ad invitare al matrimonio.

La celebrazione del matrimonio è un evento così importante per la vita degli sposi e delle loro famiglie, che è bene pensare a tutti i dettagli e preparare ogni singolo bigliettino con cura minuziosa. Se decorate gli inviti con dei fiori di stoffa o con dei motivi floreali di carta, sarebbe molto bello se si trattasse degli stessi fiori con cui poi decorerete la sala o la chiesa, oppure se si tratta dei fiori del bouquet della sposa. Se decidete di preparare gli inviti a origami, potreste mantenere la stessa coerenza realizzando a origami anche le scatoline porta confetti che poi distribuirete durante il ricevimento. Se volete davvero mettere a frutto al massimo il vostro estro creativo, potrete pensare di costruire a mano anche le bomboniere per il vostro matrimonio.

Cosa scrivere

Gli inviti di nozze vanno inviati agli amici e parenti circa uno o due mesi prima del matrimonio. Potrebbe sembrare un largo anticipo ma è in realtà il tempo necessario per gli invitati per prepararsi, acquistare vestiti e regali, chiedere giorni di ferie, comprare biglietti aerei o di treno e così via.

Al loro interno, di norma, vengono riportati il nome e cognome degli sposi, indirizzi e recapiti, la data e il luogo della cerimonia, l’ora e il luogo del ricevimento e l’indirizzo della futura casa dove i futuri sposini andranno a vivere insieme.

A tutti coloro che partecipano all’evento è bene inviare, dopo il matrimonio, un biglietto di ringraziamento, che può riprendere lo stesso stile delle partecipazioni. Normalmente i bigliettini di ringraziamento si scrivono a mano, ed è buona norma tenere una lista delle persone per non dimenticare nessuno al momento di spedire i ringraziamenti. Nei biglietti di ringraziamento si può inviare la foto degli sposi con gli invitati in questione, oppure solo la foto degli sposi.

Cosa non scrivere

Molte giovani coppie di sposini si preoccupano del modo in cui dovranno chiedere agli invitati al matrimonio o a coloro a cui si inviano gli inviti di nozze di partecipare al regalo di nozze in busta o alla lista. Bisogna capire come indicare agli ospiti i negozi con i quali sono stati presi gli accordi per la lista nozze, senza scadere nella scortesia o nello squallore. Molti si chiedono se sia il caso di inserire l’IBAN a cui intestare il regalo proprio all’interno degli inviti.

Ebbene, non è assolutamente il caso di stampare il codice iban all’interno degli inviti, per il semplice fatto che si tratta di un bigliettino che costituirà un ricordo negli anni, e inserirvi i dati bancari ne cancellerà ogni poesia e cozzerà contro il ricordo romantico. Certamente sarebbe una soluzione sbrigativa e pratica, ma non rispetterebbe le regole del bon ton. Anche la soluzione di inserire i biglietti da visita al loro interno è priva di classe e di eleganza.

È meglio in molti casi ricorrere al classico passa parola di amici e familiari. Lasciate che siano i membri della vostra famiglia a spargere la voce su come partecipare al meglio al regalo per il vostro matrimonio. Quando il passa parola non basta e ritenete che questo metodo sia troppo poco efficace per voi o troppo confusionario, vi consigliamo di preparare una busta separata, da inviare insieme agli inviti, con tutte le istruzioni per il matrimonio e la lista di regali acquistabili o anche la raccolta dei biglietti da visita dei negozi da visitare per la scelta del regalo. La busta separata deve mantenere lo stesso concept e lo stesso stile della partecipazione.

Un’altra opzione, se si vogliono impiegare i metodi moderni e tecnologici è quella di creare un sito per il vostro matrimonio, il cui indirizzo può essere inserito negli inviti da consegnare. Una volta che gli invitati andranno sul sito, potranno trovare tutte le indicazioni per la festa, per il dress code, per la messa nel caso il matrimonio si svolga in chiesa e, naturalmente, anche per il regalo. Il sito sarà sicuramente pieno di foto allegre e sarà un bel ricordo da tenere per voi e per i vostri invitati. Potreste, dopo il ricevimento, pubblicare qui tutte le foto del vostro matrimonio o il filmino, in modo che tutti possano vederle facilmente.

Se creare un sito è per voi troppo complicato e richiede troppo tempo, potete mandare semplicemente una email ai vostri invitati con le spiegazioni tecniche per il ricevimento e per il regalo, che farà seguito agli inviti. Chiaramente l’effetto non sarà bello come quello di un sito web, ma si tratterà certamente di una soluzione molto funzionale.

Publicato: 2013-06-27Da: Redazione

Potrebbe interessarti

Sistema antifurto wireless in kit: come sceglierlo

La quasi totalità dei furti avviene quando in casa non c’è nessuno, e negli ultimi anni i furti nelle abitazioni sono aumentati, tanto che secondo alcune stime sono stati sottratti beni per circa 40 milioni di euro, praticamente un furto ogni  2  minuti. Per questo motivo può essere interessante dotarsi di un antifurto wireless in kit, un sistema che a basso costo può aiutarvi a rendere la vostra abitazione a prova di ladro.

2021-09-26Redazione

Antifurto per casa: come sceglierlo e installarlo

L’antifurto per la casa è un prodotto tecnologico che richiede grande cura per la sua scelta perché è ad esso che affidiamo la nostra tranquillità quando siamo in appartamento e soprattutto quando usciamo. Tra sistemi perimetrali, sensori volumetrici, tecnologie infrarosso, microonda e radio la scelta risulta spesso davvero complicata, ecco una guida che vi aiuterà a fare un pò di chiarezza.

2021-09-01Redazione
Migliori cover Samsung S9

Migliori cover per Samsung Galaxy S9

Quando si acquista uno smartphone del calibro del Samsung Galaxy S9 non si può semplicemente sperare di non graffiarlo o rovinarlo: diventa necessario acquistare una cover che funga da protezione ma che sia anche in grado di esaltare l’aspetto estetico e le funzionalità del telefono.

2018-05-24Redazione
Migliori cover iphone x

Migliori cover per iPhone X

L’iPhone X è l’ultimo modello nato in casa Apple. Dato il suo notevole costo si consiglia vivamente di utilizzare una cover che protegga lo smartphone preservandone al meglio l’integrità e la funzionalità. E di cover pensate e create appositamente per l’iPhone X ce ne sono davvero tante: vediamo quali sono le migliori.

2018-01-17Redazione