Fanghi anticellulite

Fanghi anticellulite
Categoria: Archivio Bellezza
Tag:
Condividi:

Massaggi

Il massaggio è una tecnica antica quanto efficace per curare molti mali. Dolori articolari, crampi, muscoli indolenziti o intorpiditi. Ma non è soltanto questo il beneficio che la persona trae dal massaggio; c’è anche tutto uno stato di benessere, relax, scioltezza e piacevoli sensazioni che si provano al contatto con i movimenti delle mani. Ora come ora i massaggi sono utilizzati anche come trattamenti di bellezza per dimagrire, tonificare e togliere la pelle a buccia d’arancia, soprattutto sulle cosce, sui fianchi e sulla pancia.

Agendo come una sorta di movimento passivo del muscolo, il massaggio crea quel lavoro che fa bruciare i grassi e rassoda la pelle, ma non è solo questo. Si utilizzano infatti creme, olii e prodotti che aiutano al raggiungimento dello scopo, frizionando l’epidermide e stimolando lo strato più superficiale del corpo. Inoltre questa tecnica aiuta nella dieta e nello sport in caso di perdite notevoli di peso, poichè tonificano la pelle e le donano nuovamente l’elasticità perduta.

Il massaggio, oltre a toccare l’esterno, smuove e stimola tutta la cricolazione del sangue, favorendo l’apporto di ossigeno ai vari tessuti e quindi debellando il fenomeno della cellulite, provocato in primis proprio da una cattiva irrorazione del sangue. Un buon massaggio alle gambe per esempio va dal basso verso l’alto, contraria insomma alla forza di gravità che spinge il sangue verso il basso e appesantisce gli arti inferiori.

Intraprendere come cura anti-cellulite anche questa strada è davvero un’ottima idea, efficace a livello fisico e decisamente rilassante a livello mentale, ricordate però di rivolgervi sempre a centri estetici specializzati o a personale qualificato e competente, perchè in caso contrario potreste avere soltanto problemi se non addirittura peggioramenti della situazione. Tra gli svantaggi di fare una serie di massaggi c’è il costo, che spesso oscilla attorno ai 40 euro a seduta.

Fanghi

Sempre più utilizzati e commercializzati sono i fanghi, che applicati localmente sulle parti interessate hanno un’azione benefica sulla pelle. Sono facili da utilizzare ed è possibile farli sia nei centri estetici sia comodamente in casa propria. Forse è proprio la possibilità di applicare il fango a casa, mentre si fanno altre cose, che ha resto questo prodotto così diffuso e amato dalle donne.

I tempi di azione sono infatti compresi tra i trenta e i quaranta minuti; tempo in cui in un centro estetico ci si può rilassare, fare un massaggio o leggere un libro, ma che a casa può essere sfruttato meglio. In modo particolare per le donne lavoratrici, o comunque molto impegnate, l’ideale è comprare i fanghi in profumeria o erboristeria e farli in un momento della giornata in cui possono gestire il loro tempo senza sprecarlo.

I migliori fanghi per lo scopo anti-cellulite sono quelli alle alghe marine. Le alghe contengono un’alta quantità di vitamine, minerali e proteine; queste vengono poi unite con oli essenziali e argilla principalmente per formare quello che è il prodotto che possiamo acquistare tranquillamente nelle profumerie, ma anche negli scaffali dei centri commerciali.

A differenza di altri tipi di fanghi questi all’alga vengono preferiti perchè hanno effetti più immediati e veloci, dopo sole poche applicazioni infatti è possibile notare una pelle più tonica, una diminuzione della pelle a buccia d’arancia e un assottigliamento del girocoscia.

Anche applicarli diventa molto semplice, si stendono infatti sulla parte interessata con un leggero massaggio, assicurandosi di coprire bene la coscia, o la pancia, si avvolge poi la pelle in una pellicola trasparente o negli appositi pantaloncini incorporati nelle confezioni in vendita. Questo serve a migliorare l’azione benefica del prodotto, riscaldando la pelle ma anche evitando di sporcare in giro.

Una volta applicati devono restare ad agire per circa trenta o quaranta minuti, a seconda delle istruzioni che troverete sulla confezione, per poi essere tolti con acqua tiepida. Alla fine di tutto il processo è consigliabile passare un velo di crema idratante sulla pelle, per mantenerla morbida.

Creme

Le creme sono utilizzate in commercio già da molto tempo, ma a differenza dei fanghi prevedono un po’ più di impegno nell’utilizzo, poichè il loro effetto è accentuato e accompagnato dal massaggio che si applica. Le marche cosmetiche che hanno prodotto e commercializzano gel anti-cellulite sono diverse e tutte di molto rispetto: Roc, Rilastil, Sirky, Somatoline e così via. Scegliere la giusta crema significa leggere bene gli effetti, i tempi e i modi di utilizzo in base alle proprie esigenze.

Ci sono creme ad assorbimento rapido, creme che non hanno bisogno del massaggio, altre che si utilizzano due volte al giorno, altre ancora che agiscono sulla circolazione del sangue o sulla superficie soltanto della pelle. Una prima scelta va dunque fatta in base al tempo che si ha a disposizione; chi ha poco tempo deve puntare magari su un prodotto a effetto immediato, più veloce, a rapido assorbimento e che si utilizza al massimo una volta al giorno.

Una sconda scelta va invece fatta in base ai principi attivi contenuti nelle creme anti-cellulite, che agiscono su diversi punti o in diversi modi. Ci sono le creme con estratti di Edera, Rusco, Ippocastano o Centella che sono più adatte a chi ha problemi di circolazione soprattutto alle gambe. Estratti di thè, caffeina o alghe sono indicati per un effetto combinato di riduzione della pelle a buccia di arancia e di riattivazione della circolazione.

Gli oli vegetali come l’olio di Mandorle, di Avocado o di Karitè si trovano in creme utilizzabili maggiormente per la pelle che ha perso elasticità e tono, perchè hanno forti proprietà idratanti. Le creme anticellulite si dividono anche sostanzialmente in due grossi tipi: ad azione imemdiata e a rilascio graduale. Le prime firzionano la pelle e si usano in concomitanza con un massaggio delle zone interessate da cellulite, le seconde invece è preferibile metterle la sera, di modo che possano agire e bruciare i grassi durante tutta la notte.

Sauna, bagno turco e idromassaggio

Quando si ha tempo, e anche la possibilità economica, è utile e rilassante trascorrere qualche ora in un centro benessere ben attrazzato, dove si possano fare saune e idromassaggi, oltre a massaggi, fanghi e altri trattamenti di bellezza. Oltre a distendere corpo e mente questi trattamenti servono a preparare la pelle ai prodotti anticellulite che vengono applicati dopo, garantendo un risultato ancora più efficace e gradevole.

La sauna è sconsigliata a chi ha patologie cardiovascolari o soffre di ipotensione o ipertensione; per i soggetti sani è invece molto utile per eliminare le tossine e tonificare il corpo, dando sollievo alla pelle. È importante prima di fare una sauna, assicurarsi di essere in buona salute, poichè l’eccessivo calore fa perdere liquidi, può dare fastidio a chi ha problemi di debolezza o attraversa un periodo di instabilità fisica e stress. Seguire le istruzioni e i consigli del medico riduce al minimo i rischi e amplifica i benefici del trattamento.

Allo stesso modo anche il bagno turco apre i pori della pelle, preparandola per un migliore trattamento di creme, fanghi e massaggi. Il bagno turco è sconsigliato per chi è claustrofobico o ha comunque problemi con la pressione bassa, a causa del vapore e delle alte temperature. Questo non è solo un rimedio contro la cellulite, o una preparazione per i successivi trattamenti, ma è utile anche per rilassarsi, combattere lo stress, le tensioni nervose ed eventuali problemi respiratori.

L’idromassaggio non ha nessuna controindicazione e stimola molto bene i muscoli e la circolazione del sangue. L’acqua inoltre è regolabile alla temperatura che si preferisce. Le bollicine provocate nell’indromassaggio agiscano appunto come un massaggio sul corpo, come una ginnastica passiva che oltre ad eliminare la pelle a buccia d’arancia, fa anche bene ai muscoli, ad eventuali dolori articolari, stimola la diuresi, tonifica il corpo e distende il sistema nervoso.

Elettrolipolisi

Inseriamo tra le tecniche naturali l’elettrolipolisi perchè sfrutta un processo di dissoluzione dei grassi tramite piccole scariche di corrente nella pelle. Non prevede nessun prodotto chimico da ingerire, nè presenta effetti collaterali che potrebbero rendere il trattamento inadatto a qualcuno. Ben tollerata e decisamente innocua, l’elettrolipolisi usa aghi sterili e monouso che si inseriscono nella pelle presso i punti più colpiti da cellulite; questi, inseriti a coppie negativo-positivo e collegati ad un’apparecchiatura speciale, rilasciano piccole scariche elettriche.

Nel tessuto queste scariche avviano un processo di elettrolisi, cioè una migrazione e uno scambio di ioni che stimolando la cellula ad eliminare residui tossici e dannosi, riduce in superfice la pelle a buccia d’arancia e brucia i grassi accumulati anche grazie all’attivazione di speciali enzimi detti “lipasi”. Questo tipo di trattamento inoltre aumenta l’elasticità dei vasi sangugni, aiutando nella circolazione e quindi nel drenaggio e nell’eliminazione delle scorie proprio attraverso una migliore circolazione del sangue.

I tempi di questo tipo di cura possono sembrare relativamente lunghi, è necessaria infatti una seduta di mezz’ora o un’ora (in base alle esigenze) alla settimana per un totale di dieci o quindici volte, quindi per avere il risultato completo bisognerà aspettare non meno di tre mesi. Tuttavia il vantaggio di questa tecnica sta nel vedere i primi effetti già dopo il primo mese.

Inoltre se ricordiamo che ogni tipo di trattamento va comunque associato ad una corretta alimentazione e ad una sana attività fisica, i risultati saranno ancora più immediati e più veloci, già dopo le prime due settimane. E’ bene anche ricordare che è inutile, se non anche dannoso, fermarsi nel momento in cui si inizia a vedere una pelle più tonica e meno grassa, poichè la cellulite va eliminata del tutto per evitare che si ripresenti dopo poco tempo, vanificando i sacrifici e i tentativi fatti.

Mesoterapia, crioelettroforesi ed ultrasuoni

Esiste una quantità innumerevole di rimedi più o meno naturali per la cellulite, o meglio, rimedi utilizzati in medicina naturale che vengono sfruttati anche ai fini estetici di ridurre il girocoscia o la solita pelle a buccia d’arancia. La mesoterapia per esempio è specifica nelle zone da trattare, perchè inietta direttamente con piccoli aghi delle sostanze che vanno ad agire sugli strati adiposi che si possono formare su cosce, glutei o pancia; comporta l’uso di medicina normalmente, ma se si preferisce usare rimedi naturali è possibile richiedere sostanze omeopatiche, ovvero del tutto naturali.

L’ozonoterapia è una particolare mesoterapia che inserisce attraverso gli aghi l’ozono, una molecola con un atomo in più di ossigeno, che in circolo va a legarsi ad altri elementi che favoriscono la microcircolazione. Simile alla mesoterapia è anche la crioelettroforesi, che però invece di utilizzare iniezioni con degli aghi, prevede un blocco di ghiaccio collegato ad un’apparecchiatura che produce piccole scariche elettriche.

Sfruttando gli stessi principi dell’elettrolipolisi, uniti a quelli della mesoterapia, questa è una tecnica più vantaggiosa perchè si hanno risultati notevoli già dalle prime sedute; inoltre non prevede inserimenti intracutanei di aghi e agisce su zone più circoscritte e precise del corpo. Gli ultrasuoni sono una sorta di vibrazioni che creano un massaggio virtuale sulle zone interessate dalla cellulite.

Le sedute durano una decina di minuti, e aumentano la permeabilità delle cellule e il flusso sangugno tramite le pulsazioni indotte dall’ultrasuono. Molto particolare è la radiofrequenza, un trattamento che sfrutta il calore naturale del corpo, innalzandolo nelle zone colpite da cellulite per favorire l’elasticità dei vasi sanguigni e della pelle stessa. Il trattamento è tra i più naturali che ci siano, ma i suoi costi sono piuttosto elevati, in quanti si parla di un minimo di 200 euro a seduta, per una base di 7 sedute.

Publicato: 2010-05-11Da: Redazione

Potrebbe interessarti

Sistema antifurto wireless in kit: come sceglierlo

La quasi totalità dei furti avviene quando in casa non c’è nessuno, e negli ultimi anni i furti nelle abitazioni sono aumentati, tanto che secondo alcune stime sono stati sottratti beni per circa 40 milioni di euro, praticamente un furto ogni  2  minuti. Per questo motivo può essere interessante dotarsi di un antifurto wireless in kit, un sistema che a basso costo può aiutarvi a rendere la vostra abitazione a prova di ladro.

2021-09-26Redazione

Antifurto per casa: come sceglierlo e installarlo

L’antifurto per la casa è un prodotto tecnologico che richiede grande cura per la sua scelta perché è ad esso che affidiamo la nostra tranquillità quando siamo in appartamento e soprattutto quando usciamo. Tra sistemi perimetrali, sensori volumetrici, tecnologie infrarosso, microonda e radio la scelta risulta spesso davvero complicata, ecco una guida che vi aiuterà a fare un pò di chiarezza.

2021-09-01Redazione
Migliori cover Samsung S9

Migliori cover per Samsung Galaxy S9

Quando si acquista uno smartphone del calibro del Samsung Galaxy S9 non si può semplicemente sperare di non graffiarlo o rovinarlo: diventa necessario acquistare una cover che funga da protezione ma che sia anche in grado di esaltare l’aspetto estetico e le funzionalità del telefono.

2018-05-24Redazione
Migliori cover iphone x

Migliori cover per iPhone X

L’iPhone X è l’ultimo modello nato in casa Apple. Dato il suo notevole costo si consiglia vivamente di utilizzare una cover che protegga lo smartphone preservandone al meglio l’integrità e la funzionalità. E di cover pensate e create appositamente per l’iPhone X ce ne sono davvero tante: vediamo quali sono le migliori.

2018-01-17Redazione