Dieta anticellulite

Dietra contro cellulite
Categoria: Archivio Bellezza
Tag:
Condividi:

Cause e stadi della cellulite

Le cause che portano al formarsi della cellulite possono essere diverse. Da un lato può esserci un fattore genetico ereditario che aumenta il rischio, dall’altro lato ci sono fattori molto più comuni dovuti ad uno stile di vita sbagliato. La cattiva alimentazione, la sedentarietà e il poco movimento, lo stress eccessivo ma anche addirittura il modo di vestire sono tutte cause di possibile formarsi della cellulite.

Considerando che una dieta equilibrata e sana fa bene a tutti, c’è da tenere presente un particolare per quanto riguarda la cellulite, o meglio una distinzione. Spesso viene infatti scambiata per cellulite anche quell’accumulo superficiale di grasso, anch’esso fastidioso e combattuto con sport e vita sana, ma che non è una vera e propria malattia.

La cellulite nel termine proprio è qualcosa di più grave e radicato, in quanto interessa oltre che lo strato adiposo superficiale, anche quello strato che si trova tra cellula e cellula e quelli che sono i capillari e le vie circolatorie più piccole.  Capirete a questo punto che la cosa è ben più radicata e di difficile soluzione. Conoscere cosa accade nel nostro corpo aiuta a fare i passi giusti per prevenire e curare il malessere, inoltre a livello psicologico ci dà una spinta in più per impegnarci ed essere costanti nello sport e nella dieta.

Una corretta diagnosi, fatta da un medico, più è presa in tempo e allo stadio iniziale, più è facile da eliminare. La prima cosa a risentirne sono le vie circolatorie, che perdendo elasticità portano un rallentamento del flusso sanguigno. Il sangue di conseguenza non riesce più ad arrivare alle varie cellule come dovrebbe e questo determina una sorta di infiammazione dei tessuti, in modo particolare del tessuto adiposo.

Con il passare del tempo questa infiammazione aumenta di intensità, e il corpo umano, in difesa dei tessuti attaccati, produce nuove fibre di collagene nelle zone interessate, fino a provocare quelli che esteriormente vediamo come dei noduli.

Prevenire la cellulite

Se presa al suo primo stadio la cellulite è facilmente arginabile e non impiegheremo nemmeno troppa fatica nell’eliminarla. Infatti tutto parte da un problema circolatorio e di afflusso di sangue alle cellule, risolvibile con un po’ di sana e quotidiana attività fisica, anche lieve, come può essere una passeggiata. Educare ad uno stile di vita sano il nostro corpo, e anche chi ci è vicino, è il primo passo per prevenire la cellulite, come tante altre disfunzioni del fisico.

Considerata la vita frenetica e caotica che si segue di questi tempi è bene sin da giovani mangiar sano, e fare in modo che anche i nostri figli, i nostri amici e le persone a noi care seguano un regime alimentare equilibrato. Diamo quindi il buon esempio mangiando prodotti freschi, evitando quei pasti consumati velocemente ai fast food, panini ricchi di salse, fritture, merende con un eccessivo contenuto di grassi.

Uno dei più grossi errori che commettiamo in fatto di salute, è quello di rimandare o di non considerare grave la situazione. Se per esempio ci sentiamo un po’ affaticati facendo le scale o mangiando la frittura sentiamo di non aver digerito bene, non ce ne preoccupiamo, perché la cosa non è ancora così grave.

Certo, potrebbe essere un caso dovuto alle circostanze particolari o al contesto del momento, tuttavia questi potrebbero anche solo essere i primissimi sintomi di ciò che potrebbe essere una patologia del corpo, e vanno per tanto tenuti in grandissima considerazione.

Prevenire per tempo, preoccuparsi anche dei piccoli segnali che il fisico ci dà, è il trucco per evitare di ritrovarci a dover gestire e combattere la cellulite nei suoi stadi più avanzati. Quasi in maniera istintiva siamo un po’ tutti a conoscenza di quali sono le cose che fanno bene al nostro corpo e quali quelle che ci fanno male. Ma spesso non seguiamo il buon senso.

Quali cibi evitare

Ci sono obiettivamente una serie di cibi che per evitare o curare la cellulite il nostro stomaco non dovrebbe nemmeno assaggiare. Primo fra tutti il sale. Ebbene sì, difficile da accettare e da sostituire, ma il sale è quanto di più sbagliato possa esserci nell’alimentazione anti-cellulite.  Questo perché il sodio impedisce un corretto scambio di liquidi, trattenendo l’acqua all’interno dei vari tessuti.

Purtroppo già rispetto agli standard di vita sana noi occidentali assumiamo troppo sodio, siamo abituati ai sapori forti, molto conditi, soprattutto se consideriamo che il sale non è solo quello che mettiamo nella pasta o nel sugo, ma arriva nel nostro organismo anche attraverso tanti altri cibi. Da evitare dunque tutti gli alimenti molo salati e in particolare i dadi. Quella del sodio non è l’unica rinuncia da fare purtroppo.

Sono da abolire le bevande gasate e gli alcolici, che sono tra l’altro anche molto calorici e ingrassano, senza considerare che non fanno per nulla bene all’organismo e al fegato. Il caffè va bevuto in dosi moderate, al massimo 2 tazzine al giorno, così come in dosi moderate potete mangiare cioccolato. Ci sono poi i salumi, anch’essi fonte eccessiva di sale, da mangiare con moderazione, i formaggi, soprattutto quelli ricchi di grassi e colesterolo e la frittura.

Altre bevande da tenere fuori dalla vostra portata sono il the forte (mentre vanno bene le tisane), i succhi di frutta con sciroppo, le bevande troppo dolcificate. Bisogna fare molta attenzione anche ai prodotti in scatola o a quelli precotti. Prendete l’abitudine di leggere sempre gli ingredienti su ogni prodotto che acquistate, in quanto molto spesso gli agenti chimici, i conservanti e altri elementi che mangiamo contengono sodio, anche se sotto altri nomi (cloruro di sodio, bicarbonato di sodio, Na, fosfato monosodico e così via).

Gli ingredienti sono scritti in ordine di quantità, ovvero il primo ingrediente è quello in numero maggiore all’interno del prodotto, per cui è chiaro che se il sodio è messo per ultimo non è così grave.

Quali cibi preferire

I cibi per così dire naturali, sono quelli che sicuramente fanno più bene di tutti sia alla salute in generale, sia nel nostro caso specifico alla cellulite. È bene quindi a tavola nutrirsi con cose semplici e naturali, come frutta e verdura, lasciando da parte le elaborazioni, i cibi grassi e pesanti, le fritture, i condimenti eccessivi. La frutta oltre a contenere le vitamine necessarie al nostro fabbisogno giornaliero, contiene gli zuccheri che per primi vengono bruciati dal fisico, quindi in parole spicciole l’energia che utilizziamo durante il giorno per lavorare, cucinare, andare a correre e tutto il resto.

La verdura ha un effetto diuretico che come conseguenza libera il corpo dalle sostanze dannose e in eccesso, sbloccando la ritenzione idrica tipica della cellulite e garantendo un apporto nutritivo degno di nota nella dieta. Le verdure sono infatti ricche di antiossidanti, di sali minerali e hanno la proprietà di saziare senza appesantire e far male all’organismo. Sono ideali come sostitutive della cena piuttosto che come semplice contorno nel caso in cui si voglia anche dimagrire oltre che eliminare la pelle a buccia d’arancia.

Quando andate quindi al supermercato o dal fruttivendolo a fare la spesa, prendete frutta e verdura che sia ricca di potassio, poiché ha un’azione bilanciante e contrastante sul sodio, nemico principale della cellulite. Arance, kiwi, fragole, pompelmo, ananas, ciliegie, prugne fresche, pesche, melone, albicocche si possono consumare anche sotto forma di frullati, succhi di frutta, succhi concentrati.

Per quanto riguarda le verdure invece cerchiamo di portare in tavola carciofi, carote, indivia, finocchi, sedano, asparagi, che sono i più ricchi di sali minerali e sostanze purificanti. Altri alimenti molto utili sono quelli ricchi di fibre, contenute già in quantità notevole dalle verdure, ma anche e soprattutto dai legumi e dai cereali.

A differenza di quanto dicono nelle diete anche le patate sono un buon mezzo anti-cellulite, sebbene contengano molti carboidrati e quindi non sono proprio adatte a chi vuole dimagrire, questi ortaggi equilibrano l’eventuale sodio in eccesso, favorendo la depurazione del fisico.

Consigli

A tavola, nelle diete, nella vita, bisogna sempre usare il buon senso. Anche se non siamo nutrizionisti, esperti di alimentazione o non sappiamo esattamente in ogni cosa che ingeriamo quante calorie ci sono, non è difficile capire che le patate fritte fanno più male di quelle a forno o di quelle scaldate. Così come è facile intendere che la verdura, i legumi, gli ortaggi, la frutta e gli altri prodotti naturali della terra fanno bene oltre che alla cellulite anche all’intero fisico.

Mangiare sano significa quindi fare delle scelte a tavola che vanno al di là dei prodotti che bisogna evitare rispetto a quelli che bisognerebbe preferire; significa anche cucinare con poco condimento, cercare di cuocere le cose a vapore, al forno o scaldate, evitare il sale, evitare gli eccessi in generale.

Tra la frutta che non è proprio nostra abitudine consumare ci sono mirtilli e frutti di bosco che fanno davvero bene. I mirtilli contengono infatti una quantità notevole di sostanze vaso-trofiche, ovvero che rinforzano i vasi sanguigni, i frutti di bosco e sottobosco garantiscono e favoriscono una più fluida circolazione del sangue. Tra i consigli più importanti da seguire per una corretta dieta anti-cellulite c’è quello di bere molta acqua.

Dovremmo bere in una giornata almeno un litro e mezzo di acqua, all’infuori di quella che consumiamo solitamente ai pasti. Anche qui però dovete fare attenzione alle etichette, poiché ci sono in commercio molte acqua ricche di sodio, e abbiamo già detto che il sale è il nemico numero uno della cellulite. Preferite quindi le acque oligominerali, non gasate, con una concentrazione molto bassa di sodio.

Eliminando o riducendo il sale dalla dieta non significa necessariamente togliere sapore al cibo, per chi si trova in questa situazione l’ideale è sostituirlo con altri tipi di condimenti e spezie, che insaporiscano e diano odore alle pietanze preparate; si possono utilizzare per esempio il basilico, il timo, la cipolla, il prezzemolo, l’aglio, il lauro, la menta e così altri che preferiamo.

Miti da sfatare

Ci sono alcune dicerie che per un motivo o per un altro girano tra la popolazione e stranamente gli diamo più credito di quanto dovremmo. Una di queste falsità è ciò che si dice sulla pillola anticoncezionale, ovvero che porti un aumento di peso e di conseguenza anche un po’ di cellulite.

Questo è assolutamente falso, infatti salvo in casi patologici in cui ci possono prendere anche fino a 6 kg, la pillola può portare al massimo ad un aumento di un chilogrammo, ma non è dovuto alle sostanze di cui è composta. Quindi tranquille a tutte le donne che intendono iniziare a prendere la pillola ma sono preoccupate per la linea, non è quella che ve la rovinerà. Un’altra diceria anch’essa falsa è che bere acqua non fa bene alla cellulite, mentre abbiamo letto sopra l’esatto contrario, ovvero che favorisce l’eliminazione di scorie e purifica le vie urinarie, favorendo lo scopo di una pelle tonica e levigata.

Le donne magre non hanno la cellulite: altra cosa assolutamente falsa. Se pensate che le donne dal fisico magro e asciutto non abbiamo problemi di cellulite sbagliate, perché come spiegato inizialmente non è un problema esterno, ma che parte dall’interno, dalla circolazione e dai vasi sanguigni. Fate sempre attenzione ai rimedi rapidi, quelli che vi propone la pubblicità, un medico magari poco professionale, un amico che vuole vendervi pillole o altre creme miracolose.

I miracoli e i rimedi rapidi non esistono. La cellulite va combattuta nel tempo, con la prevenzione, lo sport, la sana alimentazione, i massaggi e le cure giuste. Anche quando è molto grave, evidente e fastidiosa, è sempre meglio rivolgersi ad un medico professionista, ad un dermatologo per esempio, piuttosto che a una persona che non ha qualifiche o vuole solo vendervi l’ultimo prodotto miracoloso. Insomma, anche in questo caso fate prevalere il buon senso.

Publicato: 2010-05-03Da: Redazione

Potrebbe interessarti

Sistema antifurto wireless in kit: come sceglierlo

La quasi totalità dei furti avviene quando in casa non c’è nessuno, e negli ultimi anni i furti nelle abitazioni sono aumentati, tanto che secondo alcune stime sono stati sottratti beni per circa 40 milioni di euro, praticamente un furto ogni  2  minuti. Per questo motivo può essere interessante dotarsi di un antifurto wireless in kit, un sistema che a basso costo può aiutarvi a rendere la vostra abitazione a prova di ladro.

2021-09-26Redazione

Antifurto per casa: come sceglierlo e installarlo

L’antifurto per la casa è un prodotto tecnologico che richiede grande cura per la sua scelta perché è ad esso che affidiamo la nostra tranquillità quando siamo in appartamento e soprattutto quando usciamo. Tra sistemi perimetrali, sensori volumetrici, tecnologie infrarosso, microonda e radio la scelta risulta spesso davvero complicata, ecco una guida che vi aiuterà a fare un pò di chiarezza.

2021-09-01Redazione
Migliori cover Samsung S9

Migliori cover per Samsung Galaxy S9

Quando si acquista uno smartphone del calibro del Samsung Galaxy S9 non si può semplicemente sperare di non graffiarlo o rovinarlo: diventa necessario acquistare una cover che funga da protezione ma che sia anche in grado di esaltare l’aspetto estetico e le funzionalità del telefono.

2018-05-24Redazione
Migliori cover iphone x

Migliori cover per iPhone X

L’iPhone X è l’ultimo modello nato in casa Apple. Dato il suo notevole costo si consiglia vivamente di utilizzare una cover che protegga lo smartphone preservandone al meglio l’integrità e la funzionalità. E di cover pensate e create appositamente per l’iPhone X ce ne sono davvero tante: vediamo quali sono le migliori.

2018-01-17Redazione