Cuscino

Categoria: Archivio Casa
Tag:
Condividi:

Dormire è importante, la qualità del sonno va salvaguardata per il benessere del corpo e della mente. Quindi è necessario valutare con attenzione il materasso sul quale riposare, ed anche la scelta del cuscino non va assolutamente sottovalutata. In questa guida tratteremo del cuscino, e delle caratteristiche che deve possedere per garantirci un sano ed effettivo benessere.

Come è fatto

Il cuscino è formato da materiali e tessuti che lo rendono morbido e confortevole (lana, fibre artificiali, piume, lattice, gomma piuma). In genere la funzione principale del cuscino è quella di fare da appoggio alla testa per garantire una maggiore comodità mentre si dorme, ma può anche essere usato come semplice elemento decorativo per un divano, una sedia, o appoggiato sul pavimento stesso. In tempi remoti per imbottire i cuscini si usava la paglia, mentre le persone più facoltose potevano permettersi l’imbottitura di piume (decisamente migliore!).

Oggi vengono usate le fibre sintetiche, che sono comunque morbide quanto le piume. Il cuscino viene ricoperto da una federa di cotone, che può essere lavata, e che serve a proteggerlo dalla polvere che può depositarsi. E’ consigliabile cambiare spesso la federa e badare che sia sempre pulita, soprattutto se si soffre di allergia alla polvere.

I cuscini sono conosciuti ed utilizzati fin dal passato. Se ne sono trovate tracce nelle tombe dei faraoni egizi, e nell’antica Cina erano ricamati ed intarsiati con metalli e pietre preziose. Esistono vari tipi di cuscino, ed ovviamente di diversa dimensione.

Oggi sono molto diffusi i cuscini ortopedici, adatti a curare o prevenire alcune patologie (come il dolore di schiena e la cervicale), e quelli con forme e materiali particolari (come per esempio quelli in lattice).

La scelta del cuscino più adatto alle proprie esigenze necessita di attenzione, perché da questa dipende la nostra salute e il nostro benessere. Ci sono persone che preferiscono i cuscini più duri, ed altri che invece ne scelgono uno più soffice.

Ma al di là della consistenza, dobbiamo valutare in che modo e quanto il cuscino che abbiamo scelto ci faccia stare bene. Vediamo quali sono le caratteristiche da valutare prima di procedere all’acquisto di un cuscino, ed anche ogni quanto tempo è consigliabile comprarne uno nuovo.

Quale scegliere

Per la scelta del cuscino possiamo adottare diversi criteri. Innanzitutto, dobbiamo verificare che il cuscino sia ergonomico, ossia in grado di garantire che la colonna vertebrale e la testa siano allineate tra di loro.

Poi è consigliabile scegliere modelli che abbiano una bordura tale da essere un buon sostegno per la cervicale, e che non lascino affondare troppo la testa. Il cuscino ideale non è troppo alto e neppure rigido, perché questo non farebbe bene alle spalle e al collo.

Per quanto riguarda il materiale, in commercio troviamo cuscini in lana, in fibra anallergica, in piuma, in schiuma viscoelastica, in lattice. In genere questi tipi di materiale lasciano traspirare la testa e nello stesso tempo la sostengono. Si può scegliere in base alla personale preferenza, ma sono tutti adatti all’uso.

Per proteggere il cuscino si può usare una federa di cotone, che deve essere facilmente lavabile. Anche se è bene arieggiarlo spesso, va evitata l’esposizione diretta ai raggi solari. In media dopo 5 anni il cuscino andrebbe cambiato, ma questa è una regola che può cambiare in base al suo effettivo utilizzo e alle reali condizioni.

Per chi soffre di dolori alla schiena e alla cervicale, possono essere di sollievo i cuscini sagomati, fatti in modo tale da evitare che la testa assuma durante la notte posizioni sbagliate che alimentino il senso di dolore e disagio quando ci si sveglia al mattino. Anche il cuscino in lattice è utile a questo scopo, e in molti sostengono che è davvero un toccasana per chi soffre di dolori alla colonna vertebrale.

Lo si definisce anche “cuscino ortopedico” perché appunto ha la funzione di prevenire i disturbi alle ossa, causati da una postura sbagliata protratta nel tempo. Ovviamente il cuscino da solo non può fare miracoli, ma può aiutare a darci sollievo e a risolvere in modo “naturale” eventuali problemi.

Cuscino in lattice

Il lattice si ricava dalle cortecce di una pianta che cresce nella foresta equatoriale, il cui nome è “Hevea Brasiliensis” (ovvero il caucciù). Questa pianta cresce anche in alcuni paesi dell’Asia e dell’Africa. Questo liquido è biancastro, ed è formato per il 40% da gomma.

La raccolta viene fatta più volte durante l’anno, e da una sola pianta di può ricavare lattice per almeno 30 anni! Dopo essere stato raccolto, il lattice si mescola ad altri materiali, diventa piuttosto schiumoso, e poi viene inserito in stampi per poi acquistare compattezza ed elasticità.

I paesi maggiori produttori di lattice (di qualità pregiata) sono la Malesia e lo Sri Lanka. La raccolta del lattice avviene ancora oggi con metodi tradizionali, quindi le operazioni di raccolta risultano piuttosto complesse e lente, ed anche il trasporto e la lavorazione finale prevedono ingenti costi e tempi abbastanza lunghi.

Abbiamo trovato sul web una serie di siti che effettuano vendita on-line di materassi e cuscini in lattice. Ve ne segnaliamo qualcuno.

Il primo è www.dormilattice.it, un sito davvero completo e ben fatto con il catalogo dei prodotti e la possibilità di effettuare ordini on-line. Potete trovare materassi, cuscini e tutto quello che occorre per un riposo sano e tranquillo.

Il sito www.nottinblu.it presenta prodotti innovativi ed affidabili, come guanciali per la cervicale e materassi in lattice. Ogni prodotto viene descritto minuziosamente nelle sue caratteristiche principali e nei benefici che apportano.

Questo elemento non è trascurabile, in quanto il cliente ha il diritto di essere informato sull’acquisto che sta per compiere, soprattutto se riguarda un prodotto attinente alla salute e al benessere.

Visionate inoltre il sito www.bedding.it. La “Bedding” di Verona è un’azienda specializzata nella produzione di articoli e cuscini in lattice, ed è presente sul mercato dal 1986. Sulla home page trovate anche un numero verde cui chiedere informazioni.

Modelli particolari

In un mondo iper-tecnologico come il nostro, come non pensare ad un cuscino che possa regalarci risvegli soft al mattino? La scoperta arriva dal designer irlandese Ian Walton.

Ma come funziona questo cuscino-sveglia, chiamato “Glo Pillow”? Bisogna programmarla come si fa con la normale sveglia. Solo che “Glo Pillow” comincia ad illuminarsi piano piano già 40 minuti prima dell’ora prestabilita, per poi aumentare di intensità fino a diventare una luce brillante e forte.

Certo, non è l’ideale per chi ha un sonno pesante e non si sveglierebbe neppure con il suono di un cannone, ma a detta di Walton assicura un risveglio dolce che ci farà stare bene per tutta la giornata.

Se poi siete in coppia e volete farvi un regalo speciale, allora non perdetevi “Love cushion”. In realtà questo cuscino è stato pensato per la comodità della donna, ma di sicuro sarà utile anche al lui di turno.

Stando a quello che si vede nelle immagini, il “Love cushion” serve ad “accogliere” le natiche femminili, favorendo alla coppia una posizione più comoda per eventuali performances sessuali.

Può essere un’originale idea regalo per San Valentino o un anniversario di matrimonio! Le misure di “Love cushion” sono: 38. 38. 7 cm, il peso è di 1 Kg. Potete acquistarlo on-line, il prezzo è di 40 euro (comprese le spese di spedizione).

E per donne sole e desiderose di coccole? Niente paura, qualcuno ha pensato anche a loro. Questa volta l’idea arriva dal Giappone. Un produttore di cuscini ha creato “the boyfriends’ arm pillow”, ovvero “l’uomo cuscino”. Si tratta appunto di un cuscino che ha la forma di un mezzobusto maschile, dotato di una mano e di un braccio solo. Ma così grande e forte da poterci avvolgere per un’intera notte.

D’altronde i vantaggi sono tanti: l’uomo cuscino non si muove, non russa, non parla durante la notte, non ha odori. Ed è anche dotato di optionals! Per esempio può abbracciarvi dolcemente al vostro risveglio, ed un registratore riproduce il battito del cuore. E poi costa solo 74 dollari!

Altri modelli

Siete alla ricerca di regali originali e personalizzati? Allora vi segnaliamo qualche idea. Per chi non riesce a rinunciare alla musica neppure quando va a dormire, c’è un cuscino speciale, è una radio a forma di iPod, con le casse integrate e le batterie incluse.

Su questo cuscino trovate appositi comandi che, se premuti, attiveranno il lettore, e si potranno scegliere le modalità di ascolto e riproduzione dei brani musicali. Anche il volume può essere facilmente regolato, premendo i tasti “Up” e “Down”, che trovate sul cuscino.

Ma attenzione! Non lavate il cuscino in lavatrice! Potete anche scegliere il colore che più vi piace! L’MP3 “Pillow” è in vendita anche on-line. A questo proposito vi segnalo il sito www.thinkgeek.com, nel quale troverete (oltre al cuscino) una serie di gadgets originali. Il costo del cuscino è di circa 19 dollari.

Se volete rilassarvi in maniera completa e totale, allora procuratevi un bel cuscino massaggiante. Lo trovate adatto per la schiena, ma c’è anche una tipologia di cuscino massaggiante per i piedi. Una marca di cuscino massaggiante davvero buona è quella di Dr. Scholl’s.

Ci sono cuscini adatti anche per il massaggio in auto, in modo da sfruttare il tempo che si trascorre in macchina, soprattutto per chi è costretto a compiere lunghi viaggi. Anche in questo caso non aspettatevi il miracolo, ma si tratta di attrezzi che aiutano a prevenire o alleviare fastidiosi dolori alla schiena o al collo.

In genere questi cuscini funzionano a più velocità, per cui si può scegliere anche un massaggio più energico, ottimo quando si vuole ottenere un calore sulla parte dolorante, che aiuta a sciogliere le tensioni accumulate.

Potete trovare anche il cuscino massaggiante ad infrarossi. Anche queste possono essere idee regalo giuste per un’amica che si lamenta sempre dei doloretti al collo o alla schiena, o per il papà che ama rilassarsi in poltrona. Buon relax a tutti!

Qualche consiglio per dormire bene

Il sonno è un vero toccasana. Per capire quanto è importante e quali benefici apporta al nostro organismo la posizione che assumiamo durante il sonno, provate questo facile esercizio prima di mettervi a dormire.

Poggiate il corpo contro un muro, e appoggiate sulla testa un libro. Prendete nota della vostra altezza con una matita. Appena vi svegliate ripetete l’operazione. Vi accorgerete che la vostra altezza registra un piccolo aumento di circa 2 cm.

Qual è il motivo? I dischi intervertebrali (che si trovano cioè tra le 26 vertebre della schiena) si restringono durante la giornata, per poi tornare alla loro elasticità iniziale durante il sonno.

Quindi questo significa che la schiena ha assolutamente bisogno di rimanere in posizione supina, altrimenti diventerebbe rigida fino ad ossificarsi. Se riuscite a dormire almeno 6 ore ogni notte, la vostra schiena vi ringrazierà! Il letto nel quale dormiamo non deve essere né troppo molle, né troppo duro.

Un letto eccessivamente molle che fa sprofondare il corpo non giova al collo e alla schiena e costringe a cambiare spesso posizione durante il sonno. Il rischio è di svegliarci al mattino ancora stanchi, e per di più nervosi. Il materasso è di fondamentale importanza per un sonno qualitativamente buono.

Meglio orientarsi su quelli in lattice, come pure il cuscino. Un consiglio: se avete problemi alla colonna vertebrale, mettete alcuni cuscini tra le ginocchia. In questo modo eviterete inutili e dannose torsioni alla schiena.

Quanto alle posizioni da assumere durante il sonno, più o meno vanno tutte bene se non si soffre di particolari patologie. L’unica posizione da sconsigliare perché blocca la respirazione dell’addome è quella sulla pancia. Per favorire il sonno bastano pochi accorgimenti. Per esempio, non andare a letto subito dopo cena.

L’ideale è farlo dopo un’oretta, quando si è digerito e quindi ci si addormenta con più facilità. Inoltre bisognerebbe andare a dormire sempre alla stessa ora (salvo eccezioni, ovviamente), in modo che il corpo si abitua ai ritmi che ritiene più consoni.

Ricordiamoci che il nostro corpo è come una macchina, quindi sta a noi curare la sua salute e il benessere generale.

Publicato: 2010-04-03Da: Redazione

Potrebbe interessarti

La scienza e l'arte delle creme corpo per le donne

Questo articolo approfondisce il mondo delle creme di bellezza per il corpo per le donne, esplorando metodi dermatologicamente testati, vantaggi, rischi potenziali e chiavi per comprendere le tendenze geografiche di utilizzo.

2024-06-26Redazione

L'ascesa delle creme di bellezza per il corpo maschile: vantaggi, rischi e innovazioni

Esplora il mondo in evoluzione delle creme di bellezza per il corpo maschile, descrivendo in dettaglio metodi, trattamenti dermatologicamente testati e le ultime innovazioni sul mercato. Comprendi le tendenze regionali e le migliori offerte disponibili.

2024-06-26Redazione

Esplorando il mondo delle creme di bellezza per il viso per le donne: vantaggi, rischi e ricerca emergente

Questo articolo approfondisce il regno sfaccettato delle creme di bellezza per il viso per le donne, esaminando metodi dermatologicamente testati, descrivendo dettagliatamente benefici e potenziali effetti collaterali ed esplorando nuove ricerche e tendenze di mercato.

2024-06-26Redazione

Svelare i segreti delle creme per il viso da uomo: vantaggi, svantaggi e ricerche emergenti

Scopri come le creme di bellezza per il viso per uomo stanno plasmando la moderna cura della pelle, i loro metodi dermatologicamente testati, i vantaggi e gli svantaggi, insieme a nuove e convincenti direzioni di ricerca.

2024-06-26Redazione