Cucine moderne

Categoria: Archivio Casa
Tag:
Condividi:

La cucina è da sempre una delle stanze maggiormente utilizzate in un’abitazione. Un tempo la cucina era arredata in stile classico e realizzata completamente in legno ma con l’avvento dello stile moderno anche la zona della cucina cambia e diventa essenziale, minimale ed estremamente elegante.

Lo stile moderno anche in cucina

Lo stile di arredamento moderno prevede che vengano utilizzati mobili essenziali e minimali caratterizzati da linee quanto più semplici possibili. Le linee dell’arredamento moderno possono essere di due tipologia differenti: linee geometriche e linee morbide. Le linee geometriche seguono un rigore quasi incredibile caratterizzate da una precisione estrema per la forma e angoli molto delineati.

I mobili realizzati con linee geometriche di questo tipo sono mobili dall’aspetto severo e austero caratterizzati da una grande essenzialità. L’essenzialità è parte integrante anche delle linee più morbide che però sono senza dubbio meno severe di quelle geometriche e riescono a creare un senso di rilassatezza maggiore all’interno di un ambiente.

Lo stile di arredamento moderno prevede l’utilizzo di queste due diverse tipologie di linee anche contemporaneamente in una sola stanza. Le linee morbide vengono inseriti accanto alle linee più geometriche affinché possano smorzare un pò l’effetto da queste ultime prodotto, un effetto senza dubbio di grande freddezza. La freddezza è tipica dello stile moderno ma dobbiamo sempre tenere presente che freddezza non significa assenza di personalità e soprattutto significa eleganza estrema.

Anche le cucine moderne seguono nel loro arredamento proprio questi dettami. Sono caratterizzate quindi da mobili semplici ed essenziali. In una cucina arredata in stile moderno però possiamo affermare che sono proprio le linee geometriche ad essere le protagoniste indiscusse. Sono linee minimali capaci di creare un forte senso di raffinatezza e di sobrietà. I mobili della cucina moderna sono inoltre caratterizzati dal fatto di possedere superfici lisce e anch’esse essenziali.

Anche le eventuali maniglie o pomelli non sembrano essere presenti. In alcuni casi effettivamente non lo sono affatto perchè cassetti ed ante sono dotati di un’apertura a magnete per cui basta spingere l’anta o il cassetto e questi si aprono in automatico. In altri casi invece pomelli e maniglie possono essere presenti ma sono realizzati anch’essi con forme geometriche che riprendono la forma del mobile e soprattutto se realizzate nello stesso colore della superficie risultano assolutamente invisibili.

I mobili di una cucina infatti quando sono chiusi devono far pensare ad un monoblocco continuo privo di aperture. Non dobbiamo però dimenticare che l’arredamento moderno prevede anche l’utilizzo di veri e propri pezzi di design caratterizzati da forme ultramoderne, personalità, originalità e soprattutto estrosità.

Si tratta di oggetti e accessori veramente molto particolari e strani che però riescono a fondersi alla perfezione con lo stile moderno in un gioco di contrasti che ha veramente dell’incredibile. Si cerca di evitare questi oggetti nelle cucine perchè l’atmosfera elegante in questo caso rischia di rompere la sua magia, ma nonostante tutto i pezzi di design in cucina possono essere utilizzati sia per i piccoli elettrodomestici che per gli accessori, forchette e cucchiai compresi.

Infine i colori. Le cucine moderne sono caratterizzate soprattutto da colori scuri. Il nero e il grigio sono la scelta migliore per queste cucine, colori sobri e molto eleganti. Le cucine moderne però possono anche essere scelte nella versione totalmente bianche che anche in questo caso è indice di grande raffinatezza ma la sua freddezza è ancora maggiore. Anche il rosso, meglio se in una versione scura tendente al bordò, può essere un ottima scelta per la cucina moderna.

Isola e penisola

Le cucine moderne sono caratterizzate dal fatto di possedere un’isola o una penisola. Isola e penisola non sono altro che dei veri e propri prolungamenti del blocco della cucina realizzati nello stesso identico materiale e colore. Ovviamente, come dicono i nomi stessi, la penisola è un prolungamento a tutti gli effetti e quindi dipende dal resto della struttura mentre l’isola è un blocco a parte indipendente dalla struttura della cucina.

I mobili di una cucina dovrebbero sempre essere posizionati su di una sola parete. Se a questo aggiungiamo l’isola o la penisola ci rendiamo subito conto che una cucina moderna dovrebbe essere molto spaziosa e ampia. L’isola in modo particolare è inoltre caratterizzata da una superficie molto grande perchè nasce sia come punto di appoggio per la preparazione dei pasti sia come tavolo su cui consumare i pasti.

La penisola, di dimensioni senza dubbio più ridotte, viene utilizzata per lo più come tavolo di cucina. In una cucina moderna infatti difficilmente troveremo un tavolo che trova invece la sua più giusta collocazione in salotto. La nascita di questi piani di appoggio ovviamente non fa parte della nostra tradizione ma ha origine più che altro da tradizioni americane e nordiche che utilizzano questi piani di appoggio soprattutto per la prima colazione.

Con il tempo le abitudini sono cambiate e su questi piani anche qui in Italia si consuma ogni pasto. Affinché sia possibile consumare i pasti a questi piani di appoggio è necessario dotarli di sgabelli alti perchè appunto si tratta di piani di appoggio alti. Gli sgabelli devono essere scelti anch’essi in uno stile semplice e minimale e con colori scuri.

Come dicevamo l’isola può essere utilizzata anche come piano per la preparazione dei cibi. è dotata infatti solitamente di uno spazio apposito attrezzato con taglieri e accessori. Può anche essere presente un piccolo lavello o un piccolo piano cottura aggiuntivo per permettere maggiore funzionalità.

Gli elettrodomestici moderni per la cucina

Gli elettrodomestici per la cucina moderna sono tutti elettrodomestici di ultima generazione caratterizzati dal fatto di possedere elevate prestazioni. Non si tratta però solo di elettrodomestici particolarmente tecnologici ma anche di elettrodomestici esteticamente molto più belli e curati nei dettagli di quelli di qualche anno fa.

Come abbiamo poco fa affermato infatti una cucina moderna deve sembrare un monoblocco e affinché questo sia possibile è necessario avvalersi di elettrodomestici che siano caratterizzati dalla stessa tipologia di linee degli altri mobili presenti nella stanza. Ovviamente gli elettrodomestici indispensabili per una cucina moderna sono la lavastoviglie, il frigorifero e il forno.

Non mancano però ovviamente anche i piccoli elettrodomestici come ad esempio la macchina per il caffè espresso o il tostapane. Questi piccoli elettrodomestici sono anhc’essi realizzati in versioni molto lineari e geometriche anche se spesso possono essere dei veri e propri pezzi di design e allora si colorano di toni accesi e forme particolarmente arrotondate ed estrose smorzando l’atmosfera dell’ambiente ma mantenendo comunque un certo tono di eleganza.

Gli elettrodomestici moderni sono solitamente incassati nel blocco della cucina stessa. Il forno però può anche essere incassato in un mobile a parte indipendente dalla cucina ma realizzato nello stesso identico stile. Questo mobile è solitamente realizzato per contenere anche due forni diversi, magari il normale forno e il forno a microonde, e può contenere anche alcuni piani di appoggio estraibili.

Anche il frigorifero può essere incassato ma nella maggior parte dei casi è indipendente dal resto della cucina. La sua indipendenza è dovuta senza dubbio alla sua grandezza. Le cucine moderne infatti vogliono frigoriferi grandi e ampi meglio se a due ante nel classico stile dei frigoriferi americani. Sono dotati di prestazioni elevate con spazi a temperature differenti e scaffali quindi adeguati per ogni tipologia di cibo.

Hanno anche un distributore per il ghiaccio oppure per le bibite fredde. La lavastoviglie di ultima generazione possiedono diversi programmi per adattarsi a qualsiasi carico e alle diverse tipologie di sporco. Il forno moderno è invece un forno con cui si può interagire. Scegliere il giusto programma di cottura non è mai stato così semplice.

L’illuminazione della cucina moderna

Le cucina moderne devono essere illuminate in modo forte e diffuso. La luce cioè deve arrivare nello stesso modo e con la stessa quantità in ogni angolo della cucina. Solo così infatti i mobili della cucina possono essere messi in evidenza nel modo adeguato. Solo così infatti la minimalità può essere mantenuta in modo quanto più preciso possibile.

Le luci devono anche ovviamente essere funzionali alle varie attività che devono essere svolte in una cucina. Devono quindi essere presenti luci adeguate per mangiare e luci adeguate per preparare i pasti. Per mangiare quindi è necessario che la penisola o l’isola siano illuminate in modo diretto. Sopra a isola e penisola quindi può essere posizionato un bel lampadario meglio se di quelli nella versione a sospensione.

Se il lampadario è abbastanza potente può anche riuscire a diffondere molta luce nel resto dell’ambiente che però può essere integrata con una lampada da terra oppure con faretti alle pareti meglio se invisibili ma potenti. Sia il lampadario che la lampada devono essere scelti con forme essenziali ma allo stesso tempo dotate di grande eleganza.

Le lampade e i lampadari migliori sono senza dubbio quelli realizzati in acciaio lucido. Lampadari a fili metallici pendenti oppure lampade da terra sottili e filiformi sono essenziali ed eleganti proprio al punto giusto. Per la preparazione del cibo è necessario che anche il piano cottura sia illuminato.

Solitamente i mobili della cucina hanno questo tipo di illuminazione già integrata sia al neon che a led. Nelle cucine più giovani e frizzanti magari realizzate in bianco ma con molti sprazzi di colore è possibile avvalersi di lampadari più colorati e caratterizzati da forme estrose. I lampadari di questo tipo sono pezzi di design capaci di mettere molta allegria. Perfetti per le cucine moderne ne trasformano però in modo totale l’atmosfera.

Spazi, pareti e pavimenti

Nello stile di arredamento moderno lo spazio si riappropria della sua importanza. Lo spazio non deve necessariamente essere riempito ma anzi deve essere lasciato libero e proprio lo spazio libero deve essere messo in evidenza. Si gioca nello stile moderno con i contrasti tra spazi vuoti e spazi pieni pensando che i mobili possono essere messi in primo piano solo evidenziando gli spazi più liberi.

Anche la cucina non fa eccezione. Oltre ai mobili del blocco cucina infatti non deve essere presente altro. La cucina deve avere molti spazi inutilizzati al suo interno e anche le pareti dovrebbero essere prive di troppi decori. Non si utilizzano infatti neanche quadri o stampe per le pareti della cucina e, a meno che non ci siano effettivi problemi di spazio, non si utilizzano neanche le pareti attrezzate.

L’unico decoro che può essere posizionato in cucina è eventualmente un orologio da parete meglio se in acciaio e con forme geometriche sino all’estremo. Può essere utilizzato anche un orologio digitale. Per il resto le pareti sono spoglie e meglio se completamente bianche. Il bianco aiuta infatti a far sembrare gli spazi ancora più ampi ed è perfetto per far risaltare i mobili della cucina realizzati in colori scuri.

Solo per le cucine realizzate in bianco è possibile scegliere tonalità diverse per le pareti. Anche i pavimenti della cucina possono essere scelti completamente bianchi ma spesso si prediligono, proprio per contrasto, pavimenti scuri meglio se grigi oppure neri. I pavimenti della cucina devono rigorosamente essere lucidi in modo quasi maniacale, tanto da riflettere come una superficie a specchio.

Affinché questo sia possibile i materiali migliori sono la ceramica oppure il gres porcellanato meglio se realizzati in mattonelle di dimensioni molto ampie in modo che non si notino le attaccature tra una mattonella e l’altra. Anche il pavimento quindi proprio come i mobili deve sembrare una superficie unica e liscia sino all’estremo.

L’acquisto di una cucina in stile moderno

Le cucine in stile moderno migliori sono senza dubbio quelle delle grandi marche di arredamento. Le grandi marche di arredamento infatti realizzano arredamenti di tendenza spesso proprio solo in stile moderno. Sanno esattamente quello che questo stile pretende e quindi realizzano cucine con dettagli importanti e capaci di seguire i desideri di chiunque.

Le cucine di questo tipo possono essere vendute sia in negozi monomarca che in showroom dove è possibile trovare alcune tra le marche più prestigiose. In questa tipologia di punti vendita inoltre sono sempre presenti persone in grado di aiutarci a scegliere la cucina migliore per il nostro ambiente.

Con loro è possibile fare un progetto preciso e quindi arrivare ad arredare in modo perfetto l’ambiente della cucina. Si tratta però di cucine in questo caso molto costose non adatte di certo ad ogni tipologie di tasca. Il fattore economico però oggi non è più un problema così pressante. Sono veramente molti infatti ormai i grandi store di arredamento dove è possibile trovare mobili a prezzi davvero vantaggiosi.

Certo lo stile non è identico a quello delle cucine di marca ma ci si avvicina moltissimo e la qualità è comunque garantita. In questi grandi store è possibile trovare cucine in stile moderno più convenienti e spesso anche più contenute nelle dimensioni per adattarsi non solo alle condizioni economiche di chiunque ma anche alle esigenze di spazio.

Non tutti infatti hanno un salone immenso in cui decidere di posizionare i mobili su di un’unica parete. Anche nei grandi store di arredamento inoltre è ormai presente personale qualificato. Magari non si tratta di architetti o giovani designer ma comunque di persone preparate che conoscono bene il loro lavoro e il mondo dell’arredamento. Lo stile moderno, anche nell’arredamento per la cucina, è uno stile che ormai tutti possono permettersi.

Publicato: 2010-07-04Da: Redazione

Potrebbe interessarti

Sistema antifurto wireless in kit: come sceglierlo

La quasi totalità dei furti avviene quando in casa non c’è nessuno, e negli ultimi anni i furti nelle abitazioni sono aumentati, tanto che secondo alcune stime sono stati sottratti beni per circa 40 milioni di euro, praticamente un furto ogni  2  minuti. Per questo motivo può essere interessante dotarsi di un antifurto wireless in kit, un sistema che a basso costo può aiutarvi a rendere la vostra abitazione a prova di ladro.

2021-09-26Redazione

Antifurto per casa: come sceglierlo e installarlo

L’antifurto per la casa è un prodotto tecnologico che richiede grande cura per la sua scelta perché è ad esso che affidiamo la nostra tranquillità quando siamo in appartamento e soprattutto quando usciamo. Tra sistemi perimetrali, sensori volumetrici, tecnologie infrarosso, microonda e radio la scelta risulta spesso davvero complicata, ecco una guida che vi aiuterà a fare un pò di chiarezza.

2021-09-01Redazione
Migliori cover Samsung S9

Migliori cover per Samsung Galaxy S9

Quando si acquista uno smartphone del calibro del Samsung Galaxy S9 non si può semplicemente sperare di non graffiarlo o rovinarlo: diventa necessario acquistare una cover che funga da protezione ma che sia anche in grado di esaltare l’aspetto estetico e le funzionalità del telefono.

2018-05-24Redazione
Migliori cover iphone x

Migliori cover per iPhone X

L’iPhone X è l’ultimo modello nato in casa Apple. Dato il suo notevole costo si consiglia vivamente di utilizzare una cover che protegga lo smartphone preservandone al meglio l’integrità e la funzionalità. E di cover pensate e create appositamente per l’iPhone X ce ne sono davvero tante: vediamo quali sono le migliori.

2018-01-17Redazione