Cancello in legno per esterno

Cancelli in legno per esterno
Categoria: Archivio Casa
Tag:
Condividi:

Caratteristiche

I cancelli in legno sono recinzioni molto apprezzate in giardino, e ne esistono di molte tipologie; la principale distinzione è tra quelli da fissare al terreno e quelli montati su pavimentazioni attraverso apposite staffe. Nel primo caso, i cancelli sono dotati di paletti di fissaggio che vengono conficcati nel terreno ad una profondità sufficiente a garantire la stabilità del sistema. Questi paletti di fissaggio presentano un’altezza via via superiore quanto maggiori sono le dimensioni del cancello in legno. Un utilizzo alternativo di tali paletti, oltre alle classiche recinzioni, è la delimitazione di zone del giardino (ad esempio le aiole), la formazione di elementi di sostegno per terrapieni oppure la creazione di percorsi lungo vialetti.

Il cancello può essere impiegato per creare una barriera in giardino, sia fisica che ornamentale, e in quest’ultimo caso vi sono balaustre di pregevole fattura che possono dare un tocco in più all’ambiente. Molte di esse sono ad esempio dotate di un corrimano decorato, acquistabile separatamente, che può essere installato al di sopra del cancello.

Per quanto riguarda l’aspetto estetico, i cancelli in legno possono essere realizzati in quattro principali tipologie:

  • con elementi verticali: sono, in tutto e per tutto, degli steccati le cui assi verticali sono più o meno distanziate tra loro a seconda degli scopi;
  • con elementi incrociati: tipicamente sono costituiti da una “cornice” quadrata o rettangolare all’interno della quale due elementi sono disposti a X;
  • a pantografo: sono formati da una fitta rete di elementi posti in diagonale e che si incrociano tra loro formando rombi o losanghe più o meno fitti;
  • cancelli chiusi: gli elementi in legno sono collocati l’uno accanto all’altro senza soluzione di continuità. Questa tipologia è l’ideale per la tutela della privacy perché proteggono l’interno da sguardi indiscreti.

Esistono inoltre cancelli a battuta semplice (un solo cardine) o a battuta doppia che consentono di vedere il passaggio di autovetture.

Montaggio

Le operazioni di messa in posa di un cancello in legno per esterno possono essere più o meno impegnative a seconda della tipologia che si decide di installare. I più semplici sono senza dubbio quelli dotati di pali da piantare nel terreno, mentre nel caso delle recinzioni supportate da opere di muratura è necessario preventivare tempi di installazione più lunghi. In quest’ultimo caso è indispensabile che il lavoro venga eseguito da personale specializzato.

È importante ricordare che i cancelli in legno, proprio perché realizzati con questo materiale, nella maggior parte dei casi sono preferibili per le soluzioni interne al giardino piuttosto che per quelle esterne. Infatti il legno non è caratterizzato dalla stessa sicurezza delle recinzioni di metallo o di altri materiali simili. Inoltre anche la stabilità di questi cancelli è inferiore: si tratta quindi di elementi spesso più di bellezza, che di effettiva protezione. Il discorso non vale ovviamente per i modelli in legno massiccio, completamente chiusi, che rappresentano invece un’efficace barriera protettiva.

Tra le rifiniture che è possibile installare vi sono anche maniglie, pomoli o serrature rinforzate. Le recinzioni possono essere anche dotate di sistemi di apertura automatizzati tramite telecomando.

Varietà di legno

Il cancello in legno per esterno può essere realizzato con diverse varietà, come ad esempio il faggio, l’abete, il pino, il castagno o il bambù.

Esistono inoltre cancelli fatti con legno lamellare puro oppure con il massello. Al fine di garantire una lunga durata nel tempo, il materiale viene trattato con apposite sostanze impregnanti ed idrorepellenti che consentono di resistere all’azione degli agenti atmosferici. L’utilizzo del legno consente inoltre al cancello di adattarsi perfettamente al contesto naturale del giardino, conferendo all’ambiente un tocco in più che altri materiali (come ad esempio il metallo) non riuscirebbero a dare.

Anche se solitamente il legno utilizzato per i cancelli è trattato, è indispensabile eseguire manutenzioni periodiche ad esempio ricoprendolo con vernici trasparenti protettive nei confronti di pioggia, sole, attacchi fungini e parassiti del legno.

Prezzi

Fra tutti i materiali che possono essere utilizzati per la realizzazione di un cancello per esterno, il legno è senza dubbio uno dei più economici. Il rapporto qualità-prezzo è decisamente vantaggioso, soprattutto se raffrontato alle spesa da sostenere per recinzioni metalliche.

Ciononostante, è bene ricordare che i costi possono letteralmente lievitare se si scelgono materiali più costosi, come ad esempio il legno lamellare. Inoltre, utilizzando simili tipologie ma dal peso specifico maggiore, bisogna mettere in conto anche spese più elevate per la realizzazione dell’opera.

A far aumentare notevolmente i costi vi sono le eventuali finiture e decorazioni che si scelgono per abbellire ulteriormente il cancello. Senza, naturalmente, trascurare gli impianti di automazione, una voce di spesa in grado di aumentare di diverse centinaia di euro il costo complessivo della messa in opera.

Per un cancello per esterno di dimensioni ridotte in genere la spesa si aggira intorno ai 200-300 euro, mentre si possono spendere anche diverse migliaia di euro per modelli di maggior ingombro e dotati di apertura automatica. La forbice dei prezzi è quindi piuttosto ampia, e le spese vanno valutate con attenzione in fase preventiva.

Publicato: 2012-09-05Da: Redazione

Potrebbe interessarti

Sistema antifurto wireless in kit: come sceglierlo

La quasi totalità dei furti avviene quando in casa non c’è nessuno, e negli ultimi anni i furti nelle abitazioni sono aumentati, tanto che secondo alcune stime sono stati sottratti beni per circa 40 milioni di euro, praticamente un furto ogni  2  minuti. Per questo motivo può essere interessante dotarsi di un antifurto wireless in kit, un sistema che a basso costo può aiutarvi a rendere la vostra abitazione a prova di ladro.

2021-09-26Redazione

Antifurto per casa: come sceglierlo e installarlo

L’antifurto per la casa è un prodotto tecnologico che richiede grande cura per la sua scelta perché è ad esso che affidiamo la nostra tranquillità quando siamo in appartamento e soprattutto quando usciamo. Tra sistemi perimetrali, sensori volumetrici, tecnologie infrarosso, microonda e radio la scelta risulta spesso davvero complicata, ecco una guida che vi aiuterà a fare un pò di chiarezza.

2021-09-01Redazione
Migliori cover Samsung S9

Migliori cover per Samsung Galaxy S9

Quando si acquista uno smartphone del calibro del Samsung Galaxy S9 non si può semplicemente sperare di non graffiarlo o rovinarlo: diventa necessario acquistare una cover che funga da protezione ma che sia anche in grado di esaltare l’aspetto estetico e le funzionalità del telefono.

2018-05-24Redazione
Migliori cover iphone x

Migliori cover per iPhone X

L’iPhone X è l’ultimo modello nato in casa Apple. Dato il suo notevole costo si consiglia vivamente di utilizzare una cover che protegga lo smartphone preservandone al meglio l’integrità e la funzionalità. E di cover pensate e create appositamente per l’iPhone X ce ne sono davvero tante: vediamo quali sono le migliori.

2018-01-17Redazione