Arredamento rustico

Categoria: Archivio Casa
Tag:
Condividi:

Casa in stile rustico

La crisi, la frenesia della vita quotidiana con i suoi ritmi, la nostalgia di un passato semplice ed autentico hanno permesso all’antico di ritornare in auge, che si parli di arte, architettura o in generale di stile.

Non tutti ci troviamo a proprio agio con il design contemporaneo e gli stili architettonici ad esso legati. Piuttosto, si sta rivelando da tempo la necessità di un “ritorno alle origini” che passi per uno stile di vita più genuino, sulla scia delle abitudini dei nostri nonni e del tempo che fu.

Per molti, dunque, la scelta di un arredamento e di un contesto abitativo “rustico” diviene espressione di una grande domanda di vita, del bisogno di atmosfere intime, rarefatte, di un sapore d’antico che appartiene alla nostra infanzia o in generale al nostro passato, che richiama valori e colori dal grande spessore emozionale.

Un’atmosfera sempre più “urgente”, da ricreare spesso nel proprio ambiente domestico per dar vita ad uno spazio personale in cui riarmonizzarsi con se stessi, con i propri vicini e familiari.

Altro fenomeno in grande crescita è il cosiddetto “ritorno alla natura”, che passa per la ristrutturazione di vecchie case, casolari o nella creazione di nuove strutture, spesso convertite in agriturismi e trasformate con successo in tesori della biocompatibilità. Per riscoprire suoni, sapori e odori di un tempo immergendosi ritmi lenti, rarefatti.

Ecco dunque che l’arredamento rustico, in tutte le sue sfaccettature, torna prepotentemente di moda, con i suoi canoni ed il suo indiscutibile fascino. Arredamento rustico significherà soprattutto materiali naturali, antichi, intimità, convivialità, condivisione.

Vorrà dire recuperare la pietra, il cotto, il legno, alludere alle vecchie abitazioni contadine in un’interpretazione moderna che privilegi sempre qualità e semplicità, avvicinando le persone a se stesse ed alla propria dimensione domestica in un modo nuovo, che oltrepassi il tempo e le mode.

Materiali e colori

Un buon arredamento rustico comincia dalla scelta dei materiali, che saranno preferibilmente semplici e tradizionali, richiamandosi alle vecchie abitazioni e ad usanze oramai soppiantate.

Su tutti, si privilegeranno il legno, meglio se di qualità, il ferro lavorato a mano, il cotto, la pietra, il marmo.Per ricreare interni ed esterni dal sapore country, antico, intimo, sarà dunque indispensabile attingere senza mediazioni dalla natura.

Il legno è particolarmente indicato per realizzare solai, soppalchi, porticati o per le pavimentazioni. Anzitutto perché si tratta di un materiale naturale, che evoca calore e intimità. Si può giocare inoltre con le sfumature, scegliendo le varietà più adatte al nostro ambiente e le tonalità giuste, da incastrare con il resto dell’arredamento.

Il legno più utilizzato è il legno massello, cui sovente si ricorre nella realizzazione di cucine. Si privilegeranno essenze pregiate e dalle belle venature come il noce, il rovere, il ciliegio, il frassino o il castagno. Un buon legno si distinguerà per la lavorazione impeccabile, la robustezza, ed un buon grado di essiccazione.

Il marmo, invece, è utilizzato in un contesto rustico prevalentemente per i piani di lavoro, specialmente in cucina.

La pietra, il materiale per eccellenza dell’architettura semplice, sarà pietra naturale, meglio se tagliata irregolarmente, o mattoni e mattonelle di terracotta. Molto resistenti le rocce vulcaniche effusive, conosciute come porfido. In architettura si può ricorrere al porfido per pavimentazioni esterne ma anche per piastrelle interne e rivestimenti.

Il ferro battuto, lavorato a mano, è un must per l’arredamento country: dall’oggettistica artigianale ai corrimano delle scale sino alle testate dei letti, richiama la perizia dei vecchi artigiani, un tempo più numerosi.

Infine, ma non ultimo,il cotto, prodotto impastando acqua ed argilla, asciugando il tutto al sole e cuocendo per tre giorni a legna. Trattasi di un materiale elegante e versatile, un tempo “povero” ed oggi particolarmente ricercato, da utilizzare in svariati contesti, principalmente per la pavimentazione.

Un ambiente country che si rispetti, comunque, privilegerà colori tenui e naturali, mantenendosi su toni neutri: crema, cuoio, terracotta e tonalità dei materiali utilizzati.

La cucina

La cucina, un tempo cuore pulsante della casa rurale, diviene importantissimo polo d’attrazione anche per l’abitazione rustica contemporanea. Sua finalità è trasmettere il calore e l’intimità un tempo legate a questo angolo dell’abitazione, magari ricorrendo ad arredi d’epoca, oggettistica e materiali che richiamino le vecchie case contadine.Cucina inarredamento rustico, però, può voler dire tante cose. Non un solo stile, ma tante possibilità, da esprimere attraverso materiali e combinazioni differenti.

Ecco dunque la cucina sullo stile dei vecchi casolari, povera e semplice, o quella in stile English Country, caldo e originale, sino a soluzioni più moderne, che richiamino nei motivi decorativi e nei colori le atmosfere rurali. L’intimità può essere ricreata rivestendo le pareti in malta o calce, sfruttando tonalità chiare che esaltino il legno o i materiali più scuri dell’arredamento e le travi.

Un cucina dall’impronta marcatamente rustica punterà su un piano di lavoro in marmo, un lavabo realizzato in pietra naturale, dei fornelli in ghisa e rubinetti possibilmente in rame o molto spartani. Potrà inoltre includere l’inserimento di piani e accessori in legno, da bilanciare anche cromaticamente con il resto degli elementi.

L’area operativa della cucina potrà inoltre essere interamente rivestita di piastrelle di ceramica, meglio se bianche, a formare un solo disegno complesso, un pattern o un motivo decorativo. Le piastrelle, un classico nella cucina rustica, potranno inoltre avere motivi floreali, ed essere accostate ad ante in legno scure, creando uno stacco cromatico notevole anche con il pavimento.

Il nucleo della cucina rustica sarà il tavolo, meglio se massiccio e in legno. Un tempo molto diffusa, questa tipologia di tavolo era progettata per una finalità specifica: sopportare e sostenere le diverse attività svolte dalla padrona di casa (ma non solo) sulla superficie.

Realizzati artigianalmente, questi tavoli erano resistentissimi, ed oggi sono stati in gran parte soppiantati da modelli più leggeri e prestanti. Un modello molto diffuso era quello a gambe tornite.

Ricordiamo che, al contrario di oggi, parte delle attività svolte nelle vecchie case di campagna includevano la preparazione del cibo, spesso elaborata e dunque suddivisa in varie fasi.

Ecco perché la necessità di piani di lavoro solidi era la prima esigenza.Un cenno, infine, ai complementi d’arredo. Non c’è cucina country che si rispetti senza la giusta dispensa, una piattaia, una panca o una credenza, oltre ad un camino o una stufa in ghisa.

La camera da letto

Destinazione finale della giornata per ogni abitazione che si rispetti, una camera da letto in stile country dovrà ancor meglio restituire il calore e l’intimità destinati a quest’area della casa, esprimendo un carattere sobrio. Come in precedenza accennato, potrà farla da protagonista il ferro battuto, ideale per le testate dei letti.

Lavorato dalle mani di sapienti artigiani, permette di creare fantasie semplici ed originali conferendo un sapore marcatamente vintage al nostro letto, ma al contempo garantendo solidità.

Il ferro battuto consente inoltre di realizzare numerose tipologie di decorazioni, da quelle floreali o in stile liberty sino a motivi più astratti e articolati.

Possiamo, infine, optare o meno per l’inserimento di una pediera, e sfruttare per la colorazione le tinte naturali o combinazioni complesse. Anche un letto a baldacchino può rivelarsi una soluzione particolarmente suggestiva, meglio se disponiamo di molto spazio e vogliamo ricreare un’evocativa alcova.

Un capitolo a parte lo merita la mobilia: ad essa sarà affidata la funzione di suggellare il carattere della stanza, preservando la semplicità ed il sapore d’antico di cui prima. Ecco dunque mobili e armadi in stile country, pratici e resistenti, ma soprattutto spaziosi, meglio se in legno e con venature a vista. Molto suggestivo, ad esempio, potrà essere un antico baule, una madia, un vecchio specchio o una sedia a dondolo.

La stanza potrà inoltre essere arredata con oggetti semplici, realizzati sempre in ferro o recuperati da vecchie abitazioni e da mercatini dell’usato. Il suggerimento, in questo caso, è quello di visitare mercati e negozi di antiquariato per reperire oggetti di grande suggestione spesso prelevati da vecchie abitazioni.

E’ un settore variegato: si possono fare affari notevoli, ma è necessario muoversi con prudenza ed imparare a valutare la qualità del prodotto. Che sia parte di una casa di città o di uno spartano casolare di campagna, la camera da letto dovrà comunque evocare la giusta magia, regalando al nostro nido la giusta aura di intimità e calore.

Altre aree della casa e complementi d’arredo

Un discorso a parte meritano le altre aree della casa: dal bagno, in cui prediligeremo colori pastello, mobili in frassino e specchiere ad hoc, fino al salotto, anch’esso spartano ma curato nei dettagli, grazie all’utilizzo di mobilia in legno pregiato, uno spazioso divano ed eleganti poltroncine in legno massello.

Per quel che riguarda la pavimentazione, invece, la scelta va pianificata in relazione allo stile globale che intendiamo rendere. Si tratta in ogni caso di un aspetto fondamentale, sul quale è bene essere accorti: si può giocare anzitutto sui colori, prediligendo abbinamenti o contrasti rispetto ai diversi elementi della casa, quindi sui materiali, optando per le piastrelle o per un elegante parquet, possibilmente chiaro o in ogni caso non troppo scuro.

Ma non c’è casa country che si rispetti che sia priva di un camino, collegato a una canna fumaria o soltanto arredativo. Il camino va infatti oltre la sua mera funzione pratica: è strumento di aggregazione, elemento attorno al quale ci si raduna per raccontarsi, raccontare e condividere.

Prevalentemente collocato in sala da pranzo, salotto, o cucina, può essere di dimensioni notevoli per esaltarne il peso, e venire circondato da oggetti significativi, meglio se dal sapore antico.

Ideale complemento saranno una piccola catasta di legna da ardere, lasciata a vista, palette e accessori per la pulizia. Che venga realizzato in stile classico o moderno, può essere progettato ad alta resa termica per consentire un riscaldamento efficace dell’intero ambiente abitativo, che consenta al contempo di ridurre le emissioni inquinanti.

Anche le vecchie stufe-camino e i forni in muratura, pur se inutilizzati, rappresentano elementi di indubbio fascino in un contesto abitativo in stile country.

Una menzione, infine, per oggettistica e suppellettili: il tocco decisivo, nell’arredamento country, è dato dagli oggetti e dalla loro disposizione: che si tratti di cesti di vimini, pentole in rame, vecchie radio o lampade, candelabri e bambole di porcellana, la nostra casa riceverà un ulteriore tocco di suggestione impreziosendosi di nuove piccole perle.

Migliori aziende

  • La Pietra taurina è un’azienda con sede a Taurisano, in provincia di Lecce. Specializzata nella lavorazione di pietra leccese e tarparo (varietà di pietre salentine), realizza elementi architettonici, complementi d’arredo e sculture: dalle fontane ai tavoli passando per camini, muri a secco, arredi sacri, lampade e pavimenti. Il sito offre una panoramica completa dei lavori effettuati arricchita da numerose immagini.
  • La Cantori è un’azienda italiana specializzata nella realizzazione di letti (in ferro battuto e legno), accessori e complementi d’arredo, proposti in stile contemporaneo o in numerose varianti classiche. Il sito web presenta l’intero catalogo dei prodotti. Nata nel 1976, l’azienda ha sede nel territorio di Camerino, nelle Marche. I prodotti Cantori sono certificati ISO 9001, ISO 14001 e OHSAS 18001.
  • La Cotto d’Este è un’azienda modenese, sorta nel 1993 da un’idea di Paolo Mussini, e dedicata alla produzione di pavimenti e rivestimenti per i segmenti commerciali lusso e fascia alta. Costruita su una filosofia centrata sulla qualità, il dettaglio e la ricerca, l’azienda propone collezioni di marmi e pietre per tutti i gusti, prodotti in gres porcellanato, terrecotte e kerlite, innovativo prodotto ceramico di gran qualità e resistenza.
  • La Casapiù arredamenti è un’azienda veneta con sede a Loreggia, in provincia di Padova. Si occupa di arredamento, dalla progettazione alla realizzazione sino alla consulenza, proponendo numerosi modelli di cucine country, soggiorni, camere, camerette, bagni, tavoli, sedie, complementi, credenze e divani. Il sito web, oltre ad una ricca carrellata di prodotti, consente di consultare le ultime offerte, sempre aggiornate.
  • La Grilli Caminetti è un’azienda nata nel 1979 ad Acqualagna, nelle Marche, in provincia di Pesaro e Urbino. Opera nel settore della lavorazione delle pietre, ed è specializzata nella produzione di caminetti in marmo, pietra e granito, rivestimenti per caminetti (rustici o moderni), termocamini ad aria ed acqua. Molto vari ed interessanti i rivestimenti “rustici” per caminetti, realizzati in pietra lavorata, marmo e altri materiali.
Publicato: 2010-04-03Da: Redazione

Potrebbe interessarti

La scienza e l'arte delle creme corpo per le donne

Questo articolo approfondisce il mondo delle creme di bellezza per il corpo per le donne, esplorando metodi dermatologicamente testati, vantaggi, rischi potenziali e chiavi per comprendere le tendenze geografiche di utilizzo.

2024-06-26Redazione

L'ascesa delle creme di bellezza per il corpo maschile: vantaggi, rischi e innovazioni

Esplora il mondo in evoluzione delle creme di bellezza per il corpo maschile, descrivendo in dettaglio metodi, trattamenti dermatologicamente testati e le ultime innovazioni sul mercato. Comprendi le tendenze regionali e le migliori offerte disponibili.

2024-06-26Redazione

Esplorando il mondo delle creme di bellezza per il viso per le donne: vantaggi, rischi e ricerca emergente

Questo articolo approfondisce il regno sfaccettato delle creme di bellezza per il viso per le donne, esaminando metodi dermatologicamente testati, descrivendo dettagliatamente benefici e potenziali effetti collaterali ed esplorando nuove ricerche e tendenze di mercato.

2024-06-26Redazione

Svelare i segreti delle creme per il viso da uomo: vantaggi, svantaggi e ricerche emergenti

Scopri come le creme di bellezza per il viso per uomo stanno plasmando la moderna cura della pelle, i loro metodi dermatologicamente testati, i vantaggi e gli svantaggi, insieme a nuove e convincenti direzioni di ricerca.

2024-06-26Redazione