Orologio donna

Categoria: Abbigliamento Archivio
Tag:
Condividi:

Orologio da donna

Nato come strumento necessario per scandire le varie fasi della giornata lavorativa, l’orologio ha progressivamente mutato il proprio ruolo assumendo una sempre maggiore valenza sociale.
Oggi come oggi costituisce un vero e proprio status symbol, capace di parlarci dei gusti e dello stile di vita di chi lo indossa.
In questa prospettiva assume un’importanza particolare soprattutto nel settore della moda femminile: sportiva, elegante, in carriera o casual, ogni donna sceglierà il modello più adatto alle proprie esigenze e al proprio modo di essere.
La guida nasce proprio con lo scopo di fornire ai lettori e alle lettrici un valido strumento per imparare a orientarsi tra le varie proposte esistenti.

Un pò di storia

Probabilmente molti lettori si stupiranno di scoprire che i primi orologi da polso nascono come elemento ornamentale rivolto principalmente alle donne dell’alta società: si trattava di veri e propri gioielli. Nel XIX secolo, infatti, parallelamente allo sviluppo dell’industria orologiaia dovuto alla meccanizzazione del processo produttivo, i vecchi orologi da tasca cominciano a venire corredati di grossi bracciali dallo stile prettamente femminile.

Poco a poco, l’orologio cambia quindi la propria fisionomia e comincia a venire percepito anche come possibile oggetto di decoro. Questo mutamento nell’accezione dell’oggetto, richiama l’attenzione delle case di gioielleria (come la Cartier e la Bulgari) che in questo periodo avviano le prime produzioni di veri e propri capolavori di prestigio: orologi con quadranti di piccole dimensioni, impreziositi da diamanti e brillanti, ovviamente rivolti ad un pubblico “in rosa”. Altra moda molto in voga in questi anni tra le signore erano i pendenti che, dotati di una particolare maglia saldata sul quadrante, potevano facilmente essere appesi al collo.

Nel primo quarto di secolo, inoltre, inizia il periodo degli “art deco”: orologi realizzati nelle forme più svariate e impreziositi da numerosi virtuosismi, accolti con particolare entusiasmo dal pubblico femminile. Nel 1951 nasce invece l’unisex: in questo anno infatti la Hamilton produce i primi modelli standardizzati; si chiamavano “lui e lei” ed erano praticamente identici fatta eccezione soltanto per le dimensioni (più grandi per l’uomo e più piccole per le donne).

Altra svolta fondamentale nella sviluppo del settore dell’orologeria si ebbe intorno al 1970, anni in cui prese il sopravvento la produzione di orologi al quarzo, grazie al quale varie industrie nipponiche (in particolare la Seiko) riuscirono a imporsi sul mercato proponendo prodotti concorrenziali per qualità e costi. A questa importante rivoluzione seguiranno poi alcune modifiche e novità: nel 1974 nascono i LED per gli orologi digitali ben presto sostituiti dagli LCD a cristalli liquidi.

Nel 1983, infine,  nasce la Swatch casa produttrice destinata a dare origine, nel decennio successivo, a una vera e propria moda-mania. Attualmente la moda femminile sta assistendo ad un ritorno degli orologi classici e ad una riaffermazione degli orologi-bracciale, via di mezzo tra uno strumento utile e un vezzo ornamentale.

Marchi storici

Alcune marche di orologi si sono distinte per aver accompagnato nelle loro attività particolari categorie di lavoratori o di sportivi costruendo così una propria specifica immagine, una vera e propria identità. È il caso della Hamilton, per esempio, che nel 1909 progetta e realizza un orologio da poso rivolto esclusivamente al personale delle Ferrovie Americane.

La sua particolarità consisteva nel fatto che essendo dotato di particolari meccanismi a leva, poteva essere regolato secondo specifiche procedure conosciute soltanto dagli addetti. In questo modo, si impediva qualsiasi variazione casuale dell’ora. Nello stesso anno, l’Omega decide invece di dedicarsi alla produzione di cronografi da usare nelle gare tra mongolfiere.

Sempre all’ambito sportivo si rivolgerà, nel 1912, anche la Longines con la realizzazione dei primi cronometri automatici per gare di corsa: sia alla partenza sia all’arrivo, gli atleti rompevano dei fili a cui erano legati alcuni pesi che cadendo attivavano (o disattivavano) il conteggio del tempo. Nel 1927 la stessa marca comincerà a rifornire le compagnie aeree di orologi che permettevano di calcolare la posizione del mezzo durante il volo.

Sempre all’esercito si rivolsero anche le Officine Panarai nel 1940 con la produzione del “Luminor Panarai” capace di scendere fino a 30 metri di profondità e per questo particolarmente utile per gli incursori. Nel 1955 anche la Rolex decide di fare di avere come clienti una particolare arma dell’esercito: la Marina Militare. Il 1968 è invece una data sicuramente significativa per la storia dell’Omega: in questo anno, infatti lo Speedmaster si ritroverà sul suolo lunare al poso di Armstrong.

Tra gli ultimi arrivati ricordiamo il Cuore di Sweet Years, brand nato nel 2003 dall’idea di 2 campioni (Paolo Maldini e Christian Vieri) ben presto trasformati in veri e propri testimonials del marchio. Poco dopo sarebbe stato realizzato l’orologio recante lo stesso marchio.

Orologio analogico o digitale ?

La prima scelta da effettuare al momento della valutazione d’acquisto di un orologio è se optare per un orologio analogico o digitale. Vediamo di definirne bravemente le differenze. Analogico, come dice il termine stesso, è tutto ciò che funziona in base ad analogie tra quantità direttamente proporzionali tra loro.

Digitale invece è tutto ciò che si basa su un sistema binario di numeri o simboli. In pratica un orologio analogico è dotato di lancette, ossia piccole aste che ruotano intorno a un quadrante sul quale viene indicata una scala metrica per la misurazione dell’ora e dei minuti. Si tratta di orologi di stampo classico che ben si adattano qualsiasi tipo di persona. La scelta può cadere su un’indicazione dell’ora tramite numeri romani o numeri greci a seconda dei gusti. L’orologio digitale invece misura il tempo utilizzando valori discreti.

Infatti, mentre le lancette di un orologio analogico si spostano impercettibilmente all’interno del quadrante registrano ogni singola variazione di orario, la modalità digitale funziona  a scatti, senza dare informazione sui valori intermedi: ogni scatto registra una determinata variazione. In questi casi, l’ora e i minuti vengono indicati tramite una sequenza di simboli: le cifre. Possono ritenersi più adatti a persone sportive che hanno bisogno di tenere sotto controllo il trascorrere del tempo in modo schematico.

Da poco, inoltre, è possibile optare per una terza possibilità: un orologio analogico e digitale allo stesso tempo. È di luglio infatti la novità immessa sul mercato dalla Fossil: un orologio che unisce le due modalità per i più esigenti e stravaganti. Il quadrante è rettangolare e viene diviso verticalmente a metà alternando uno sfondo chiaro e uno scuro. Sul lato sinistro con sfondo scuro viene indicata l’ora digitale, mentre al centro si trovano le lancette che solo nella parte opposta alla sezione digitale troveranno la corrispondente scala metrica per l’indicazione oraria.

Per donne sportive

Sempre più spesso, nella società odierna, la donna si trova a dover ricoprire ruoli differenti nell’arco della stessa giornata: madre, moglie, lavoratrice, manager… in una vita così frenetica, non possono assolutamente mancare alcuni momenti di svago in cui poter dedicare un po’ di tempo anche a se stessa. Molte riservano queste occasioni proprio all’attività fisica, intesa come strumento per prendersi cura di sé.

Che una donna pratichi sport a livello professionale o solo nel tempo libero, per passione, non importa. I modelli di orologi rivolti a questo target sono veramente moltissimi. Rispetto ai modelli maschili, gli orologi sportivi da donna hanno forme più snelle, quadranti di dimensioni ridotte e cinturini più sottili, senza però tralasciare un pizzico di originalità.

Devono essere comodi, aderire bene al polso ma allo stesso tempo anche saper trasmettere un certo grado di femminilità senza tralasciare un certo grado di gusto ed eleganza. Ecco quindi nascere cinturini a forma di esse che, oltre ad adattarsi perfettamente a qualsiasi polso, sono capaci di trasmettere l’idea di velocità e movimento. Le alternative di scelta in questo settore sono veramente moltissime.

Innanzitutto: meglio optare per un orologio analogico o digitale?
Questo è il settore in cui più spesso vengono proposti modelli digitali, sicuramente più precisi, ma forse un po’ meno eleganti. Quindi, per chi cerca un orologio da utilizzare anche quotidianamente, nelle ore di relax o di lavoro, forse è preferibile ricorrere alle classiche lancette. Per le più rigorose  nello svolgimento dell’attività fisica, sono invece preferibili i modelli digitali.

Un’altra importantissima osservazione da effettuare prima dell’acquisto è il tipo di cinturino di cui è dotato l’oggetto: ci sono quelli classici, a cinghia; quelli rigidi, precurvati per aderire meglio al poso; quelli specifici per alcune discipline sportive, come ad esempio i cinturini-polsini molto utili per le giocatrici di tennis (in questo caso specifico molte aziende includono nel pacchetto di acquisto anche un set di polsini intercambiabili)…

Attenzione, inoltre, alla struttura dell’oggetto: un orologio sportivo deve essere leggero, praticamente non si deve sentire. Le ultime accortezze nella valutazioni da effettuare prima dell’acquisto riguardano le varie funzioni che questi orologi possono portare: ora, data, cronografo, retroilluminazione, impermeabilità (fino a 50 o 100 m), allarme, doppio fuso orario, misurazione calorica, cardiofrequenzimetri, timer a intervalli (per alternare fasi di allenamento dalla diversa intensità), target time (che permette di misurare il gap effettivo tra obiettivi di tempo prefissati e obiettivi raggiunti), display convertibile che permette di personalizzare la visualizzazione del tempo totale e/o sul giro), memoria dei tempi raggiunti, termometro, pressione, barometri, gps… senza dimenticare quelli radio controllati!

Alcuni marchi:

Adidas: www.adidas.com
Casio: www.casio-europe.com
Citizen: www.citizen.it
Guil: www.gulwatches.com
Immersion: www.immersiondivingtechnology.eu (specializzati per orologi da immersione)
Nike: www.nike.com
Polar: www.polaritalia.it
Puma: www.puma.com
Sector: www.sectornolimits.com
Swatch: www.swatch.com
Timex: www.timex.com

Per donne eleganti

Una cerimonia, un’occasione importante, una cena d’affari (…) sono moltissime le occasioni in cui per una donna  non è sufficiente indossare un vestito di classe, ma è necessario anche avere al polso un orologio adeguato al contesto. Questa categoria di orologi, infatti, non si rivolge soltanto a chi ha uno stile di vita particolarmente elevato, ma anche a tutte coloro che desiderano avere un oggetto prezioso da indossare nei momenti più importanti.

Si tratta di veri e propri gioielli per i quali la funzione di misurare del tempo perde decisamente molto valore: i quadranti riducono notevolmente le loro dimensioni per diventare semplice elemento di corredo al bracciale molto più simile ad un oggetto prezioso che a un cinturino. Per questo motivo si acquistano per lo più nelle gioiellerie o in negozi monomarca dedicati a un singolo produttore. Gli orologi eleganti infatti possono essere categorizzati come orologi di lusso o orologi di marca.

I primi si rivolgono a tutte quelle persone di classe che vogliono distinguersi anche nella scelta degli oggetti ricercati; gli orologi di marca, invece, hanno una connotazione leggermente diversa e si rivolgono più spesso a chi preferisce dimostrare agli altri di essere sempre attenta alle mutevoli tendenze della moda. In genere il prezzo di un oggetto di questo tipo si aggira attorno ai 5.000€ raggiungendo cifre anche molto più elevate.

Proprio come un gioiello, infatti, diventano spesso regali di valore per coronare un avvenimento importante. Si tratta di una scelta importante, che spesso potrà durare per sempre. È quindi fondamentale valutare bene le varie alternative di scelta prima di effettuare l’acquisto.
Innanzitutto attenzione al cinturino: oro per chi vuole esagerare, argento per le personalità più pacate, acciaio per chi si accontenta un po’ di più…

In secondo luogo meglio considerare bene gli optional: cronografo, datario, impermeabilità (…) dipenderà dalle esigenze di chi lo indosserà. Per concludere, una curiosità dal mercato odierno: a settembre verranno messi in commercio anche in Italia gli orologi firmati da Paris Hilton, una collezione costituita da 4 diversi modelli dalle forme esageratamente stravaganti….si tratterà di una nuova tendenza? Staremo a vedere.

Alcuni marchi:

OROLOGI DI LUSSO

BulgariCartierEbelLonginesOmegaPatek Philippe GeneveVacheron CostantinRolexTudorUlysse Nardin Bauer & Marcier

OROLOGI ALLA MODA

ArmaniBreilBulovaCavalliCalvin KleinDiorDolce & GabbanaFendiGucci

Per tutte le altre..

Per tutte coloro che invece amano distinguersi nella vita di tutti i giorni per la loro semplicità, ma ci tengono a indossare oggetti di buona qualità ci sono marche come Fossil e Mondaine che fanno della linearità il loro punto forte. Il livello di qualità è sicuramente buono, la linea elegante senza troppe pretese. I modelli offerti sono moltissimi, da quelli eleganti a quelli più sportivi. I prezzi si aggirano intorno ai 70 – 100 € quindi decisamente accessibili dai più.

Per le più giovani o per tutte coloro che preferiscono optare per modelli più economici, adatti ad uno stile casual e senza troppe pretese, non dimentichiamo ovviamente la notissima Swatch, marca ormai storica per aver dato origine negli anni ’90 ad una vera e propria mania.

Per chi invece preferisce distinguersi per possedere un orologio “fuori dalle righe”, ricordiamo l’esistenza di orologi che utilizzano tecniche digitali meno comuni e curiose come, per esempio, quelli a caduta di sfere dotati di un motore elettrico che periodicamente (ogni minuto) lascia cadere sfere metalliche lungo un determinato percorso oppure quelli binari che invece preferiscono indicare ore e minuti in base a un codice binario.

A tutte le lettrici e le appassionate, inoltre, possono tornare utili alcuni siti dedicati al mondo degli orologi in cui possono trovare informazioni dettagliate sui prodotti offerti dal mercato oppure incontrare appassionati con cui discutere e da cui ricevere consigli: www.crazy-time.it (per i marchi Breil, Casio, Citizen, Fossil, Lorenz, Lowell, Nike, Seiko, Suunto, Timex, Breil, Vagary); www.fino.it (sito dedicato a gioielli e regali con una sezione interamente dedicata agli orologi); www.ilblogdegliorologi.com (dove poter incontrare e dialogare con esperti del settore); www.orologiando.com (con un forum interamente dedicato a questo mondo); www.orologico.it (con news, prezzi, forum…); www.orologieorologi.it (news su nuovi arrivi ed eventi); www.orologimeccanici.com (con sezione dedicata ai consigli dell’esperto).

Publicato: 2010-04-03Da: Redazione

Potrebbe interessarti

migliori maglie termiche

Migliori maglie termiche

Le maglie termiche sono un indumento da indossare sotto ai vestiti, a diretto contatto con la pelle, per mantenere il corpo ad una temperatura ideale. Sono l’indumento ideale per tutti coloro che trascorrono gran parte della giornata all’aperto o vivono in zone particolarmente fredde. Solitamente, le maglie termiche sono utilizzate dagli sportivi che praticano attività sportiva all’aperto. Basta pensare a che pratica lo scii o altri sport sulla neve, ma anche calciatori, ciclisti, ecc. Leggi la nostra guida per conoscere le migliori maglie termiche presenti in commercio.

2017-11-17Redazione
Migliori siti web dove acquistare scarpe

Migliori negozi di scarpe online

Oggi l’acquisto online è un mercato in forte espansione e il settore delle scarpe è quello che va per la maggiore. Su internet sono presenti un gran numero di siti che mettono a disposizione modelli di scarpe più esclusivi a prezzi competitivi ma è importante prestare attenzione poiché si corre spesso il rischio di essere truffati. Quindi se decidiamo di acquistar online un paio di scarpe è preferibile optare per un portale fidato e con un ottimo servizio di reso. Ecco i cinque migliori negozi di scarpe online.

2016-10-17Redazione

Idee costumi di Carnevale per bambini

Ogni anno i bambini vogliono festeggiare il Carnevale travestendosi nei più svariati personaggi dei cartoni animati, dei fumetti o dei loro libri preferiti. Per loro è un sogno che si avvera, per i genitori a volte può essere difficile soddisfare i desideri dei figli e aiutarli nella scelta del loro costume. Leggi la guida per avere utili idee su come scegliere il costume da carnevale per il proprio bambino.

2016-01-20Redazione

Abbigliamento da jogging

È universalmente riconosciuto che l’attività fisica fa bene al corpo e alla mente, ci aiuta a mantenerci sani e a eliminare le sostanze negative che altrimenti si accumulerebbero nel nostro corpo. Tra le attività, la più semplice, naturale ed economica per tutti è sicuramente la corsa leggera. Vediamo quindi qual è l’abbigliamento da jogging più adatto.

2013-06-02Redazione